I carabinieri della stazione Cinecittà in azione
I carabinieri della stazione Cinecittà in azione

Roma, 12 maggio 2021 – È finito in cella il 48enne romano arrestato ieri pomeriggio dai carabinieri della stazione di Cinecittà con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni dell’anziana madre. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, si trova ora nel carcere di Rieti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Stando a quanto ricostruito dagli uomini dell’Arma, il 48enne, al culmine di una discussione con la madre 75enne, originaria della provincia de L’Aquila, avrebbe colpito con diversi pugni al braccio la donna dopo che questa si era rifiutata di consegnargli dei soldi.

La donna non aveva mai avuto il coraggio di denunciare il figlio

La vittima, a quel punto, ha chiesto aiuto chiamando il 112. Giunti nell’abitazione di via Calpurnio Fiamma dove i due convivono, i carabinieri hanno quindi bloccato il figlio violento, arrestandolo e portandolo in carcere.

La 75enne, che ha rifiutato l’assistenza medica, ha infine raccontato agli agenti che gli episodi di violenza si ripetevano ormai da tempo, ma fino a quel momento non aveva mai avuto il coraggio di denunciare il 48enne.