Il neo questore di Roma, Mario Della Cioppa (fonte Questura)
Il neo questore di Roma, Mario Della Cioppa (fonte Questura)

Roma, 31 maggio 2021 – Il nuovo questore di Roma, Mario Della Cioppa, si è presentato pubblicamente questa mattina ai cronisti nel corso di una conferenza stampa tenuta negli uffici della sede della Polizia di Stato della Capitale in via San Vitale.

Il neo questore di Roma si presenta

Nell’annunciare le linee programmatiche del suo ‘mandato’, Della Cioppa ha assicurato che “la Questura presterà massima attenzione alle aree che sono e appaiono in sofferenza” e che ci sarà anche “massima attenzione alle sollecitazioni che arrivano dalla cittadinanza”.

“Non c'è zona particolarmente sensibile per la movida che non abbia dispositivi di presidio. Siamo presenti in tutte le aree e questo è frutto di rimodulazione periodica fatta in Prefettura – ha aggiunto –. Tutte le aree interessate da movida sono oggetto di attenzione”.

Della Cioppa: “In pandemia serve buonsenso”

Poi Della Cioppa ha proseguito: “Tutti questi servizi hanno permesso di intervenire tempestivamente quando si sono verificati scenari particolari. Stiamo svolgendo un'analisi evolutiva delle aree interessate da movida in vista della lenta riapertura”.

“Noi abbiamo dovuto adattare la nostra azione a un'attività che non ci apparteneva, cioè controllare il cittadino durante la pandemia – ha detto –. La norma va applicata sempre, ma ci vuole anche il buonsenso e io ho constatato una lievitazione di umanità che ha arricchito noi poliziotti".

“Ostia? Lavoro importante da continuare”

Parlando della criminalità lungo il litorale, ha poi sottolineato che “su Ostia è stato fatto un lavoro importante, questa azione deve continuare. La nostra attenzione è continua. Negli ultimi due o tre anni è stata svolta un’importante attività di repressione. Riguardo quel territorio è evidente che è necessario un intervento di sistema e analisi insieme alla Prefettura di Roma”.

Infine, interpellato dai cronisti sulla questione rifiuti nella Capitale, il neo prefetto Della Cioppa ha annunciato: “Faremo delle osservazioni per capire se ci possano essere delle ricadute sulla sicurezza e sull'ordine pubblico. Se dovessero esserci problemi daremo il nostro supporto, ma è una materia che in realtà non ci appartiene”.