Polizia a Campo de' Fiori
Polizia a Campo de' Fiori

Roma, 12 giugno 2021 - Il desiderio di festeggiare per l’esordio vincente dell’Italia agli Europei è sfociato nella polizia in tenuta antisommossa costretta a intervenire con tre brevi cariche per disperdere la folla e nel successivo lancio di bottiglie contro gli agenti da parte di alcuni giovani.

È successo ieri sera a Roma, zona Campo de’ Fiori, centralissima piazza della Capitale molto frequentata. L’intervento della polizia ha ricordato che ancora non è tornato tutto alla normalità e anche il tifo per la Nazionale di calcio deve adeguarsi al rispetto delle normative anti-Covid.

Italia-Turchia: ascolti boom per gli Europei 2020. ll confronto con Euro 2016

Cosa è successo a Campo de’ Fiori

In occasione della partita Italia-Turchia di ieri sera, vinta per 3-0 dagli azzurri, centinaia di giovani si sono ammassati nella piazza per festeggiare e la polizia è stata costretta a intervenire per disperdere gli assembramenti. Secondo alcuni testimoni oculari sono state necessarie tre brevi cariche per liberare la piazza e le vie circostanti.

Inoltre non sono mancati momenti in cui la situazione ha rischiato di degenerare ulteriormente. Durante l’intervento degli agenti alcuni giovani hanno cominciato a lanciare bottiglie e oggetti contro di loro e un agente è stato ferito con prognosi di sette giorni.

Un ragazzo arrestato e un altro denunciato per i disordini

Un ragazzo di 21 anni è stato individuato tra gli autori del lancio di bottiglie ed è stato arrestato e condotto negli uffici di Polizia. Denunciato anche un 17enne romano: gridava offese contro le forze dell’ordine e ha scagliato contro di loro un mozzicone di sigaretta. Al vaglio del questore l'adozione del Dacur (Divieto d'accesso alle aree urbane) per entrambi.

La piazza della "movida"

Non è la prima volta che accade una cosa simile a Campo de’ Fiori. Anzi, sta diventando quasi un’abitudine. Solo alcuni giorni fa la Questura di Roma ha emesso un Daspo nei confronti di un quindicenne fermato dopo aver lanciato bottiglie contro le forze dell’ordine che stavano sanzionando chi era stato sorpreso a violare le normative anti-Covid.

Il Daspo per il tifoso turco

Al termine della partita di calcio il questore di Roma ha emesso un Daspo della durata di 5 anni nei confronti di un cittadino turco che ha acceso un fuoco d’artificio nello stadio Olimpico ed è stato immediatamente individuato da uno steward e denunciato alla Polizia.