I carabinieri di Roma durante i controlli antidroga
I carabinieri di Roma durante i controlli antidroga

Roma, 12 giugno 2021 – È di tre arresti e una denuncia in stato di libertà il bilancio dei servizi di controllo contro lo spaccio di sostanze stupefacenti eseguiti dai carabinieri del Comando Provinciale di Roma sul territorio della Capitale. In totale, sono finite sotto sequestro 260 dosi tra cocaina, hashish e marijuana.

La lite in famiglia e la droga in camera

Il primo intervento risale al pomeriggio di ieri, quando i militari hanno denunciato a piede libero un 44enne residente nella zona dell’Eur che nella sua camera da letto nascondeva un bilancino di precisione e alcune dosi di hashish e marijuana.

Gli agenti sono arrivati a lui partendo da una segnalazione al 112 per una lite in famiglia. Giunti sul posto, il 44enne ha infatti raccontato di aver avuto un diverbio per futili motivi con i genitori, ma la sua forte agitazione lo ha tradito. Gli uomini dell’Arma hanno così deciso di perquisire la casa, trovando la droga.

Arrestato per spaccio ed evasione

Nella notte è finito invece in manette un 51enne, noto alle forze dell’ordine, già sottoposto a detenzione per violazione degli obblighi di assistenza familiare. L’uomo è stato però sorpreso fuori dalla sua abitazione durante un controllo dei carabinieri della stazione Bravetta.

I militari hanno quindi deciso di estendere i controlli al suo appartamento, dove sono stati ritrovati e sequestrati 47 grammi di hashish, 210 di marijuana e 890 euro in contanti. Il 51enne è stato dunque tratto in arresto con le accuse di spaccio ed evasione, e messo ai domiciliari su disposizione del giudice.

In manette due pusher di cocaina

A San Basilio, infine, gli agenti del Nucleo Operativo della Compagnia Montesacro hanno arrestato due uomini di 53 e 33 anni, entrambi disoccupati e con precedenti, sorpresi a cedere alcune dosi di cocaina a tre giovani. Gli acquirenti sono stati identificati e segnalati come assuntori di droga.

I due pusher sono stati invece perquisiti e trovati in possesso di una decina di dosi di cocaina e 250 euro in contanti. I due arrestati si trovano ora ai domiciliari in attesa del processo con rito direttissimo, nel corso del quale dovranno rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.