Rifiuti in strada a Roma
Rifiuti in strada a Roma

Roma, 29 giugno 2021 – Continua la polemica, a colpi di ordinanze, tra l’amministrazione capitolina e la Regione Lazio sulla questione dell’emergenza rifiuti a Roma. Ieri, la sindaca della Capitale Virginia Raggi aveva firmato un’ordinanza per aprire la discarica di Albano Laziale, accusando la Regione di non aver fatto abbastanza per garantire lo smaltimento dei rifiuti nei siti di sua competenza. Oggi, in tutta risposta, il presidente del Lazio Nicola Zingaretti ha a sua volta firmato un’altra ordinanza in cui proroga il conferimento dei rifiuti della Capitale nella discarica di Viterbo.

L’attacco di Zingaretti

Un botta e risposta infinito, con un continuo rimbalzo di responsabilità tra la Raggi e Zingaretti, con Roma che intanto è in piena emergenza con tonnellate di rifiuti che marciscono per strada. “Per l'ennesima volta – ha affermato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti - sono stato costretto ad emanare un'ordinanza per aiutare Roma e per fare fronte alla drammatica situazione della città sommersa dai rifiuti e tentare di risolvere il problema. Il Comune di Roma e l'Ama hanno perso il controllo della situazione e purtroppo invece di collaborare, fuggono dalle proprie responsabilità".

“Ci sono milioni di euro della Regione a disposizione, ma il Comune di Roma non li utilizza. Continua invece – ha puntualizzato Zingaretti - la rapina quotidiana dai portafogli dei cittadini. E alla ripresa del turismo ci troviamo la città invasa di immondizia".

Rischio commissariamento

Zingaretti ha poi minacciato, dopo averlo già fatto in passato, il commissariamento di Roma Capitale. “Se Roma non assolverà ai suoi doveri gestionali e di programmazione procederemo con il commissariamento di Roma Capitale sul tema dei rifiuti per manifesta incapacità", le parole del governatore laziale.

La polemica di Gualtieri

Infine, anche il candidato sindaco a Roma per il centrosinistra, Roberto Gualtieri, ha detto la sua sulla vicenda, appoggiando il compagno di partito nel PD Zingaretti: “Ancora una volta la Regione guidata da Nicola Zingaretti interviene con un’ordinanza per aiutare Roma, sepolta dai rifiuti a causa dell'incapacità di questa giunta. È tempo che la sindaca si assuma le sue responsabilità di gestione e programmazione altrimenti il commissariamento diventerà inevitabile”, ha detto Gualtieri.

La risposta del Comune

Non si è fatta attendere la risposta del Comune di Roma Capitale, che tramite il vicesindaco Pietro Calabrese e l'assessora ai Rifiuti e al Risanamento Ambientale Katia Ziantoniha attaccato a sua volta Zingaretti: "L'unico commissariato è stato proprio Zingaretti, a Latina, proprio per l'incapacità di gestire i rifiuti", la frecciata di Calabrese. "In dieci anni Zingaretti non ha fatto nulla, e su 5 discariche nel Lazio ne funzionano solo due", ha rincarato la dose la Ziantoni.