Il Lazio pronto a tornare in giallo
Il Lazio pronto a tornare in giallo

Oggi in Lazio è stato raggiunto il record di vaccinazioni in un solo giorno con 35mila dosi di vaccino somministrate ai cittadini nelle ultime 24 ore. “Un residente in Lazio su quattro ha già ricevuto una dose di vaccino anti Covid”, comunica l’Unità di crisi regionale.

L’indice di contagio Rt è sceso a 0.78. In calo anche il numero dei nuovi focolai, mentre scende di 5 punti il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e dei posti letto in area medica. "Entrambi però ancora sopra soglia di allerta – avverte l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato -. I dati epidemiologici sono coerenti con la zona gialla anche se permane una pressione sugli ospedali" ha sottolineato. Va giù anche l'incidenza: a 140 per 100 mila abitanti.

Zingaretti: "Riprendiamoci la vita"

Con l’indice Rt sotto 1 il Lazio si prepara ad abbandonare la zona arancione a partire dalla prossima settimana. Lo annuncia in un post su Facebook il presidente della Regione, Nicola Zingaretti: “Da lunedì 26 aprile torniamo di nuovo in zona gialla – ha scritto. - Siamo una delle Regioni rimaste per più tempo in giallo. Un altro risultato della nostra comunità che ora non deve più chiudere. Riapriamo, ma non al Covid. Riprendiamoci la vita”.

Il presidente della Regione ha ribadito l’importanza dei vaccini e della collaborazione di tutti: “Abbiamo una missione: vaccinare e riaccendere l'economia e il lavoro. Ora stringiamo i denti per non richiudere più: serve la collaborazione di tutti. Soldi per sostenere l'economia, vaccini per bloccare il virus, responsabilità nel seguire le regole e limitare la curva del contagio. Grazie alla responsabilità vinceremo noi, non il virus”.