Tatuaggi
Tatuaggi

Roma, 29 agosto 2021 – Tradito da un tatuaggio sopra l’orecchio, un rapinatore è stato riconosciuto dalla polizia. È successo ieri sera a Tor Bella Monaca, dove un 30enne romano è stato denunciato a piede libero per rapina aggravata. La vittima ha raccontato di essere stata avvicinata, il giorno prima in Via dell'Archeologia, da un uomo che, a bordo di uno scooter scuro, l'aveva minacciata con un grosso coltello facendosi consegnare il cellulare di ultima generazione che aveva in mano, per poi dileguarsi.

Grazie alla dettagliata descrizione fornita dalla vittima, che durante l’aggressione aveva notato il disegno tatuato sopra l'orecchio, i poliziotti si sono messi subito sulle tracce del 30enne che, avendo altri precedenti penali, era già noto alle forze dell’ordine. Dopo diversi appostamenti in zona, lo hanno avvistato proprio in via dell'Archeologia, mentre scendeva dalla sua auto: accortosi degli agenti in borghese ha cercato di scappare, ma è stato raggiunto e bloccato.

Il tatuaggio sull'orecchio era proprio quello descritto in denuncia e così, dopo una perquisizione personale, gli investigatori hanno i

spezionato anche la sua abitazione: qui sono stati trovati il cellulare rapinato e la tuta da lui indossata durante il reato. Accompagnato negli uffici di polizia, l'uomo è stato denunciato a piede libero per il reato di rapina aggravata. Roma, rapina una donna mascherato da clown e la prende a martellate in testa: arrestato

La polizia ha intensificato i servizi di controllo del territorio: sono 38 le persone arrestate negli ultimi dieci giorni, e 3 quelle sottoposte a fermo di polizia giudiziaria, responsabili di vari reati commessi nella capitale. Truffe e rapine ai Castelli Romani, in manette banda di criminali in trasferta da Napoli