Roma, 27 ottobre 2021 - Posa della prima pietra per il nuovo campus Bio Medico universitario nella Capitale. 
Si chiamerà 'Cubo' il nuovo edificio della didattica del Campus Bio-Medico di Roma che si svilupperà su una superficie di circa 10mila metri quadrati ad alta sostenibilità e una dotazione di verde pubblico di 38mila metri quadrati. 
Previsti all'interno un 'simulation center', nuove aule e un auditorium con 300 posti. Stamattina la posa della prima pietra: il cantiere della nuova "Cultural Box" è partito a giugno e l'edificio dovrebbe essere fruibile per il prossimo anno accademico. 
"Oggi nasce un nuovo grande incubatore di competenze - ha sottolineato Zingaretti -. Quello che serve all'Italia per guardare al futuro è puntare sui giovani. Servono nuovi progetti, investimenti sulle nuove tecnologie, sostenibilità, cantieri e lavoro. Quindi serve uno scatto in avanti per creare benessere e lavoro di qualità, per dare alle paure una speranza che anche questa volta insieme ce la faremo". 
Per Zingaretti, "questo è un bellissimo progetto italiano e importante, per una nuova sanità. Apriamo una nuova stagione di investimenti e assunzioni per una nuova generazione. Con la posa della prima pietra entriamo nel futuro che avevamo immaginato". 
Una delle principali caratteristiche del nuovo edificio sarà quella di essere "ad Energia Quasi Zero" classificabile Nzeb (Nearly Zero Energy Building) e certificabile in classe A2 secondo la normativa sull'efficienza energetica.  
Roma, riapre il pronto soccorso del Campus Bio Medico: 48mila accessi annui





Giorgetti: "Formazione per le nuove professioni"

"È un investimento che testimonia la fiducia nel futuro e l'attenzione alla persone da parte del Campus" - ha detto Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo Economico in un video-intervento. "È l'esempio di un investimento che risponde alle aspettative di oggi cioè un luogo della formazione per le nuove professioni che oggi vengono richieste. Questo è molto importante: l'infrastruttura nasce anche con molta attenzione alla sostenibilità e quindi di riqualificazione ambientale del quartiere, Trigoria, che penso possa avere un beneficio importante" ha aggiunto il ministro. 
"Con l'avvio dei lavori del nuovo edificio della didattica 'Cubo' l'Università Campus Bio-Medico di Roma dà impulso allo sviluppo di una ampia porzione del territorio di Roma Sud, caratterizzandolo nella qualità infrastrutturale e ambientale degli spazi" ha sottolineato il presidente dell'Università Felice Barela che ha spiegato: "questo non è solo un edificio in più, un aumento di spazio. È un elemento che si inserisce in un piano di lungo termine (Masterplan 2045) e un tassello importante del piano strategico 2021-2023, elaborato nei mesi scorsi, che si viene a trovare in grande consonanza con le linee strategiche indicate dal PNRR e dal Next generation Eu". 
Per il rettore Raffaele Calabrò oggi "è un momento importante". E ha sottolineato: "Il nuovo edificio offrirà molteplici soluzioni per una didattica innovativa grazie alla sua struttura modulare, e si inserirà nel contesto del territorio in maniera discreta e all'insegna di una reale sostenibilità a impatto quasi zero. Al di là della forma geometrica, il desiderio è che questo CuBo sia la sintesi e l'unione di due parole: CUlturalBOx e cioè un luogo di cultura, di pensiero, di visione e di impatto a servizio della persona e della società".