Elisabetta Casellati
Elisabetta Casellati

Roma, 13 luglio 2021 -  "L'opera Patavina Libertas racconta l'autorevolezza e il prestigio dell'Università di Padova, un patrimonio del mondo accademico italiano. Il libro - edito in occasione degli 800 anni dalla fondazione dell'Ateneo che ricorrono l'anno prossimo, nel 2022 - rivolge anche uno sguardo verso il futuro". Lo ha dichiarato questa mattina il senatore Questore Antonio De Poli prendendo parte al convegno che si è tenuto a Palazzo Giustiniani per presentare "Patavina Libertas", il progetto editoriale che celebra gli otto secoli dell'Università di Padova. "Per investire sulle nuove generazioni, oggi più che mai, è essenziale investire su formazione universitaria e ricerca - ha aggiunto De Poli -. Sono due fattori chiave per una vera ripartenza dell'Italia e, in questo contesto, le università italiane, in primis quella di Padova, possono e debbono svolgere un ruolo guida per un vero Piano di Resilienza e Ripresa".

Casellati: "Università di Padova: uno straordinario patrimonio"

"Ringrazio il Rettore Rosario Rizzuto per aver scelto di investire risorse ed energie nella valorizzazione di questo straordinario patrimonio, attraverso una varietà di iniziative non certo finalizzate al solo momento celebrativo ma destinate ad avere una solida proiezione nel tempo - ha aggiunto la presidente del Senato, Elisabetta Casellati -. Hanno visto la luce pubblicazioni, anche rivolte ai piu' giovani, progetti museali, sostegno alla ricerca, borse di studio, banche dati, attività diverse volutamente nate con il contributo di idee di una comunità universitaria largamente intesa, e volutamente orientate verso un pubblico ampio, non di soli specialisti. Sono iniziative che testimoniano la consapevolezza, in chi su di esse ha investito, della pluralità di strade attraverso cui può concretizzarsi il contributo culturale e civile che un così prestigioso Ateneo può offrire al nostro Paese. La collana Patavina Libertas, nella trasversalità tematica e cronologica della sua impostazione, nella chiamata a raccolta di studiosi di lunga esperienza come di giovani ricercatori, nella capacità di illuminare i tratti specifici e peculiari dell'Università di Padova senza mai perdere di vista la multiforme rete di relazioni e di 'interferenze' che ha contribuito a plasmarne il carattere".

Casellati: "Risorse per la sostenibilità futura"

"Non possiamo non cogliere l'urgenza che siano investite le risorse sufficienti a garantirne la sostenibilità futura e compiere quelle scelte, anche coraggiose, necessarie a far sì che la formazione universitaria eserciti pienamente nel nostro Paese la sua vocazione universale alla costruzione e condivisione di un sapere critico, libero e autorevolmente fondato" - ha concluso Casellati.