17 apr 2022

Roma a Pasqua e Pasquetta: primi tuffi e pienone a pranzo sul litorale romano 

Tornano gli stranieri, doppi turni nei ristoranti. Aperture straordinarie per 4 siti archeologici di Ostia Antica lunedì 18 aprile Pasquetta e per il 25 aprile 

Ostia (Roma), 17 aprile 2022 - Primi tuffi e tintarelle in costume: una Pasqua che segna già da ieri 16 aprile sul litorale romano, un anticipo di stagione balneare, una giornata di spiagge affollate che è stata una prova generale per oggi e Pasquetta. 

Dopo le incertezze meteo ed il vento forte della prima mattinata, il sole ora accompagna la Pasqua sul litorale romano, che segna il tutto esaurito in ristoranti, stabilimenti e chioschi con tavolini all'aperto. Tra oggi e domani previsti, in diversi locali, anche i doppi turni a pranzo, per menù di pesce fresco e cartocci di fritto, una boccata d'ossigeno dopo le difficoltà dei mesi scorsi. Alcuni ristoratori sono stati anche costretti a rifiutare prenotazioni viste le grandi richieste. E si torna a sentir parlare straniero tra le strade di Ostia e Fiumicino, grazie al ritorno di stranieri del nord Europa ma anche francesi e statunitensi.

Dopo i primi tuffi e tintarelle ieri, oggi - visto il meteo meno favorevole - poche presenze sulle spiagge, ma l'affluenza di visitatori non manca sui lungomare e sulle banchine dei porti, prologo alla tradizionale gita fuori porta di domani, che oltre sugli arenili, si stima vedrà gran movimento anche in parchi, pinete e siti archeologici, aperti in via straordinaria tra Ostia antica e Fiumicino. Sul litorale anche un incremento di presenze negli alberghi mentre il borsino degli affitti delle case di villeggiatura per l'estate segna già numeri positivi, è il caso ad esempio di Fregene.

Siti archeologici a Ostia Antica
Siti archeologici a Ostia Antica

Tappa al Parco di Ostia antica

Non solo spiagge e mare. Sempre ad Ostia sono previste aperture straordinarie per i siti archeologici Lunedì di Pasquetta, 18 aprile, e lunedì 25 aprile, Festa di Liberazione, saranno eccezionalmente aperti al pubblico quattro siti archeologici del Parco di Ostia antica. Sono l'Area archeologica di Ostia antica, il Museo delle Navi di Fiumicino, l'Area archeologica di Portus, con i porti imperiali di Claudio e di Traiano a Fiumicino, e la Necropoli di Porto all'Isola Sacra. 
I siti saranno aperti secondo il normale orario e con i consueti biglietti. Il giorno di chiusura sarà spostato al martedì seguente, quindi il 19 aprile e il 26 aprile. Ad Ostia antica sono di nuovo visibili i mosaici ai quali è appena stata tolta la copertura invernale. Per esempio, quelli delle Terme del Nettuno visibili da una terrazza sopraelevata all'inizio del percorso sul decumano.

I porti imperiali

L'area dei porti imperiali a Fiumicino, in questo momento, vede la natura esprimersi ai suoi massimi, con le oltre 2mila alberature presenti e la suggestiva coabitazione di natura e strutture romane, recentemente liberate dalla vegetazione infestante.
Nella Necropoli di Porto si possono ammirare più di cento tombe monumentali allineate lungo la via Severiana che univa Ostia con Porto. Il Museo delle Navi di Fiumicino, dopo vent'anni, è stato da poco rinnovato e riaperto al pubblico per poter visionare le suggestive cinque imbarcazioni romane: un apparato informativo completato da numerose suppellettili in vetrina per sapere tutto sulla navigazione nel Mediterraneo di duemila anni fa. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?