Lunedì 15 Luglio 2024

Ostia, maxi blitz all’alba nella roccaforte del clan Spada: impiegati 500 uomini in controlli e perquisizioni

Vasta operazione interforze “per il ripristino della legalità” nella zona di via Marino Fasan: trovate droga e armi. Lanci dalle finestre di pacchetti con soldi in contanti all’arrivo degli agenti

Blitz interforze con circa 500 agenti ad Ostia

Blitz interforze con circa 500 agenti ad Ostia

Ostia (Roma), 31 agosto 2023 – Maxi blitz all’alba a Ostia dove circa 500 uomini delle forze dell’ordine stanno eseguendo perquisizioni e controlli nella zona di via Marino Fasan, l’area considerata la roccaforte del clan Spada. Alle prime ore di questa mattina è iniziata l'attività  interforze coordinata dalla Questura di Roma “per il ripristino della legalità”. Sono circa 500 gli agenti impiegati per effettuare perquisizioni in numerose abitazioni.

Controlli interforze con circa 500 agenti ad Ostia
Controlli interforze con circa 500 agenti ad Ostia

Blitz interforze

I controlli arrivano a due giorni dall'arresto di un 16enne trovato in possesso di droga. Gli abitanti della palazzina di via Fasan per impedire ai poliziotti di fermare il ragazzo avevano lanciato dai balconi diversi vasi e oggetti. All’operazione interforze di stamattina partecipano polizia, carabinieri, vigili del fuoco, guardia di finanza, gruppi antiterrorismo, le unità operative di primo intervento (Uopi) della polizia e le aliquote di primo intervento (Api) dei carabinieri. I controlli sono stati estesi alle aree verdi davanti alle abitazioni perquisite. Presenti anche tecnici dell'Acea.

Perquisizioni

Nel corso del blitz un pacchetto con all'interno 11 mila euro in contanti è volato dalla finestra di una palazzina in via Marino Fasan. Durante i controlli nella roccaforte del clan Spada sono stati sequestrati alcuni bilancini di precisione, diverse dosi di droga, un coltello e un fucile detenuto illegalmente. Inoltre, gli agenti hanno smontato le grate anti-intrusione montate dagli inquilini per evitare i controlli della polizia e rimosso alcune telecamere. In una casa i carabinieri hanno trovato un'intercapedine utilizzata per far arrivare la droga al piano di sotto. Il passaggio era nascosto nel muro, dietro una presa elettrica. In un altro appartamento sono state trovate 14 munizioni calibro 9x21, 3 persone avevano modiche quantità di sostanze stupefacenti, per cui sono state segnalate al Prefetto. Sono poi state sequestrate una decina di dosi di hashish mentre 2 persone sono state denunciate per violazione della legge sull'immigrazione.

notizia in aggiornamento