L'intervento dei carabinieri nella zona dell'aggressione molesta
L'intervento dei carabinieri nella zona dell'aggressione molesta

Roma, 23 ottobre 2021 - Pensava di averla fatta franca, dileguandosi dopo aver molestato due ragazzine su un autobus: invece l'uomo è stato rintracciato e ora si trova agli arresti domiciliari.
Accusato di avere molestato in modo pesante due ragazze minorenni, di 12 e 13 anni, su un autobus di linea a Roma, un cittadino egiziano di 38 anni,disoccupato e senza precedenti, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari dai carabinieri della stazione di Roma Prima Porta. 
Dopo le denunce dei genitori delle vittime è stato appurato che l'uomo, approfittando della calca di persone sul mezzo che trasportava le giovani a scuola, le ha molestate e poi è sceso subito dopo, facendo perdere le proprie tracce. Grazie alla descrizione fornita dalle vittime e dalle persone presenti sull'autobus, i militari sono riusciti però a identificare il 38enne che, una volta localizzato e concluse le formalità di rito, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.
Roma, violentata dagli amici dopo la festa: due arresti, coinvolto minore