Maria Elisabetta Alberti Casellati
Maria Elisabetta Alberti Casellati

Roma,29 luglio – Identificati a Roma gli autori delle minacce di morte a Elisabetta Alberti Casellati, la presidente del Senato raggiunta da una serie di attacchi pesantissimi sui social. Messaggi violenti pubblicati su Facebook e Twitter lo scorso mese di maggio.

I militari della Sezione Indagini Telematiche del Nucleo Investigativo di Roma, su disposizione dalla locale Procura della Repubblica che aveva aperto un fascicolo per il reato di minacce aggravate, sono risaliti agli indirizzi IP da cui sono state pubblicate le minacce e hanno individuato gli autori, un 62enne della provincia di Teramo e un 42enne della provincia di Verona, entrambi disoccupati e con piccoli precedenti penali, ma non appartenenti ad alcuna frangia estremista. I due "leoni da tastiera" sono stati denunciati per minacce aggravate

Sono stati sottoposti a perquisizioni domiciliari durante le quali sono stati sequestrati i telefoni cellulari verosimilmente utilizzati per inviare i messaggi minatori alla seconda carica dello Stato.

Elisabetta Casellati denuncia minacce di morte sui social. "Escalation di odio"

A fine magggio, la presidente Casellati aveva presentato una denuncia per "una escalation di odio iniziata nell'ultimo mese con una serie di lettere anonime e culminata ieri in pesanti minacce di morte sui social network".