12 apr 2022

Matteo Valentini, il 20enne ferito per strada ancora in coma. Sit-in degli amici

L'appello continuo della famiglia del giovane: "Chi sa parli". È mistero sull'autore dell'aggressione avvenuta in via Sacco e Vanzetti a Roma

featured image
Nel riquadro, Matteo Valentini

Roma, 11 aprile 2022 - "Rinnoviamo l'appello: chi ha visto o sa qualcosa su quanto avvenuto a mio fratello parli. So che dall'analisi della prima telecamera a circuito chiuso non è emerso alcun elemento utile ma adesso la nostra prima preoccupazione è che Matteo si risvegli al più presto". È quanto afferma Andrea Valentini, fratello del 20enne trovato in strada sabato notte a Roma, nella zona dei Colli Aniene, da alcuni passanti con ferite e fratture su tutto il corpo. Potrebbe essere stato aggredito da qualcuno che si è poi dileguato. Matteo è arrivato al Policlinico Umberto I in gravissime condizioni, con fratture alla scatola cranica, una ferita sul lato della testa e il naso rotto, attualmente è ricoverato in coma farmacologico.

Approfondisci:

Matteo Valentini, in coma il 20enne ferito per strada. D’Amato: “Chi ha visto, parli”

 

Gli amici di Matteo, ex studente all'Ipssar di Tor Carbone, pensano ad un sit-in per continuare a tenere alta l'attenzione sulla vicenda.  Sul caso si indaga per lesioni gravi ed omissione di soccorso. "Gli inquirenti sono al lavoro, anche noi familiari siamo stati ascoltati. È intenzione degli amici di Matteo - aggiunge- organizzare nei prossimi giorni, speriamo già domani 12 aprile un sit in nella zona di via Sacco e Vanzetti dove mio fratello è stato trovato in gravi condizioni". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?