La Polizia sta indagando sulle cause e motivi dell'accaduto
La Polizia sta indagando sulle cause e motivi dell'accaduto

Non ce l’ha fatta la donna ferita nei giorni scorsi a colpi di pistola dal marito. L’uomo, un carabiniere, dopo aver sparato alla moglie, con la stessa arma si era tolto la vita.

Trasportata e ricoverata d’urgenza in ospedale, la donna è deceduta nelle ultime ore. Il fatto è avvenuto a Marino, vicino a Roma, ed è stato reso noto da fonti investigative. 

A nulla sono serviti i soccorsi

in un primo momento la donna era stata trasportata in ospedale e ricoverata in gravi condizioni. È delle ultime ore la notizia della sua morte. 

Del caso al momento si occupa la Polizia, che indaga sulle cause e i motivi dell’accaduto, tuttora sconosciuti, che hanno portato l’uomo a compiere quel gesto estremo.

Le parole di Nicola Zingaretti, Presidente del Lazio

“Esprimo il mio profondo cordoglio e quello di tutta la Regione Lazio per la morte di Annamaria – ha detto. - L'ennesimo femminicidio e l'ennesima ferita alla nostra società, che deve spingerci con ancora più forza a combattere quella cultura fondata sul possesso che miete vittime e dolore".

"Alla famiglia e alla città di Marino la mia vicinanza e l'impegno a proseguire questa battaglia che reputo una priorità: dall'applicazione della Convenzione di Instanbul al coinvolgimento dei giovani e dei media, passando per il potenziamento dei centri antiviolenza e delle case rifugio. Serve agire con un vero cambiamento di rotta sul piano culturale e che coinvolga tutti nel profondo".