Raduno Pride
Raduno Pride

Roma, 11 settembre 2021 - In 3000 hanno partecipato a Rieti al Lazio Pride che ha già fatto tappa a Frosinone, Latina e Ostia. "Oggi abbiamo dato una risposta a chi nega diritti alle persone LGBT, a chi fa azioni di bullismo, e chi non riconosce la realtà LGBT (lesbiche, gay, bisex e trans) in provincia. Con il Pride di oggi abbiamo lanciato un grido di libertà, contro certa politica che ci vuole muti e ci ostacola, non ci fermeremo ad oggi, sicuri che il percorso del Lazio Pride continuerà nel 2022 con lo stesso intento di aiutare gli ultimi" - hanno dichiarato gli organizzatori della manifestazione.
"Il Lazio Pride é nato dall' esigenza di mettere al centro del percorso associativo le esigenze della provincia. Siamo partiti da Latina, per poi spostarci ad Ostia e Frosinone, e oggi siamo a Rieti, tutti territori difficili, a dimostrare che l'Orgoglio Sabino è anche Orgoglio LGBT, continueremo in altre province, la marcia per i diritti non si ferma", hanno aggiunto gli organizzatori. "Un ringraziamento speciale ad Arci Rieti e Arcigay Rieti che hanno reso possibile l'evento e aperta una breccia di libertà nel cuore di Rieti", hanno concluso.