Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Roma, 27 Maggio 2021 - Simone Inzaghi resta alla Lazio. Il confronto che si è tenuto nel tardo pomeriggio di ieri con il presidente dei bianconcelesti Claudio Lotito ha avuto esisto positivo e ha convinto l’allenatore piacentino a continuare con la Lazio nonostante il contratto in scadenza a giugno e le voci di un avvicinamento all’Inter per il dopo Conte. Trovata l’intesa per il rinnovo per 3 anni a circa 2,2 milioni di euro a stagione, più i bonus legati al raggiungimento di risultati sportivi.

Continua il matrimonio sportivo

Simone Inzaghi e la Lazio non si separano, quindi. Dopo 9 anni insieme da calciatore, rinnovato anche il legame tra la società e il piacentino anche da allenatore. Inzaghi arrivò sulla panchina della Lazio nel 2016, da allenatore della Primavera e subentrando all’esonerato Stefano Pioli. Destinato a traghettare la squadra fino alla fine della stagione, complice i buoni risultati e il mancato accordo per la stagione seguente tra la società e Marcelo Bielsa, Inzaghi fuconfermato anche per le annate successive riportando la Lazio a vincere due Supercoppe, la Coppa Italia nel 2019 e a superare il girone di Champions League in questa stagione, traguardo che dalle parti di Formello non vedevano dalla stagione 2000/2001.

Niente Inter

Dopo l’annuncio dell’addio tra Antonio Conte e l’Inter, le voci di Inzaghi come suo possibile successore si erano fatte insistenti. Complice anche lo stesso modulo utilizzato dai due tecnici, il 3-5-2, il profilo dell’allenatore piacentino sembrava potersi sposare perfettamente con la squadra nerazzura. Ma tutto è sfumato molto prima che la trattativa potesse diventare una possibilità concreta.