Asili nido
Asili nido

Roma 21 luglio 2021 – Novità in arrivo per la riapertura degli asili nido del Lazio: sospeso il “sistema delle bolle” con i piccoli gruppi, a settembre i bambini torneranno alla normalità nelle classi. Contagi permettendo.

Se i dati sull'andamento della pandemia lo permetteranno, dunque, i bimbi torneranno tutti insieme a condividere la sezione senza la divisione in piccoli gruppetti stabili con una stessa educatrice di riferimento, che hanno caratterizzato l'anno appena concluso. Lo conferma una circolare sulla ripartenza dei nidi inviata ai Comuni laziali dalla Direzione regionale per l'inclusione sociale, le nuove misure saranno varate con la ripresa del nuovo anno scolastico "fatte salve nuove disposizioni nazionali relative all'anno socio educativo 2021-2022 e all'andamento della curva epidemiologica”.

Restano ferme invece molte misure di prevenzione già sperimentate l'anno passato: la "rilevazione quotidiana all'ingresso della temperatura corporea per tutti i bambini, gli operatori, e gli accompagnatori" e impossibilità di accesso alla struttura in caso di temperatura corporea sopra i 37,5 o di sintomi riconducibili all'infezione da Covid. Si continua a prevedere l'organizzazione di una "zona di accoglienza, preferibilmente esterna alla struttura – si legge nella circolare inviata alle scuole – oltre la quale non sarà consentito l'accesso ai genitori o accompagnatori, dove sarà presente una soluzione idroalcolica per l'igiene delle mani dei bambini e dei loro accompagnatori".

Si prevede anche "l'accesso e l'uscita regolamentata su turni per ogni gruppo di bambini" per evitare assembramenti. "L'accesso alla struttura da parte di altre persone", come ad esempio fornitori e manutentori, "dovrà essere limitato al tempo strettamente necessario”.