Una motovedetta impegnata nelle ricerche sul Lago di Bracciano (foto di repertorio)
Una motovedetta impegnata nelle ricerche sul Lago di Bracciano (foto di repertorio)

Roma, 26 giugno 2021 - L’amico lo ha visto immergersi nelle acque del lago di Bracciano, a meno di un’ora di automobile da Roma, per fare una nuotata. Ma del turista olandese di 22 anni si sono perse le tracce dalla mattina di ieri e si comincia a temere il peggio, nonostante proseguano le ricerche.

L’allarme

Ad avvertire il 112 è stato lo stesso amico, un olandese di 34 anni con cui il turista scomparso condivideva il viaggio in Italia. I due si erano accampati in tenda nella serata di giovedì vicino alla spiaggia adiacente al “Parco del lago”. Intorno alle 10.30 di venerdì il giovane disperso aveva annunciato all’amico che avrebbe fatto una nuotata: il 34enne lo ha visto allontanarsi e tuffarsi, ma il ventiduenne non è più tornato indietro.

Le ricerche

A quel punto il compagno di viaggio ha dato l’allarme e sono partite le ricerche, concentrate in particolare nella zona di Trevignano Romano, nella direzione in cui il turista olandese è stato visto l’ultima volta allontanarsi. Sono impegnati una motovedetta dei Carabinieri, personale dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile, ma con il passare delle ore la situazione si fa sempre più preoccupante.