Manifestazione no green pass a Piazza del Popolo
Manifestazione no green pass a Piazza del Popolo

Roma, 24 luglio 2021 - Sono diventate alcune migliaia le persone che manifestano in piazza del popolo a Roma contro l'utilizzo del green pass. Le uniche bandiere di partito sono quelle degli Animalisti Italiani. Applausi, cori, urla come "Buffoni buffoni", "Draghi, vaffa..." connotano e animano la piazza, che inneggia alla "libertà", alla "dignità", al "rispetto della Costituzione contro dpcm illegittimi". Per la piazza il governo è "criminale". 

Sono circa tremila, secondo una stima della questura, i partecipanti alla manifestazione contro il green pass in corso a piazza del Popolo. Secondo quanto si apprende per la protesta, lanciata con un tam tam sui social, non è stato presentato preavviso.

"Assassini, assassini, assassini", il grido rivolto alle istituzioni. Alcune persone indossano magliette in cui sono rappresentati Draghi e Speranza dietro le sbarre. 

La piazza è piena. “Alla faccia dei falsi giudici, dei falsi avvocati. Questa è la risposta. Nessuno deve scaricarsi il Green pass. Lottiamo per i nostri connazionali e chiunque perderà il posto di lavoro per il green pass, saremo qui” ha detto al megafono in piazza del Popolo, Giuliano Castellino, durante la protesta. Dalla piazza si è sollevato il coro «Resistenza». Slogan anche contro il virologo Roberto Burioni...

"Non mi farò mai iniettare un siero sperimentale per accontentare una società malata", "No Green Pass, sì cure domiciliari ", "spegni la tv, accendi il cervello": sono alcuni dei manifesti che sventolano le persone radunate in piazza del popolo a Roma contro l'uso del Green Pass. Non solo striscioni, anche cori e urla: al grido di "resistenza", "libertà" alcune migliaia le persone che manifestano la loro contrarietà alle decisioni del governo Draghi

Casapound in piazza, «Aderiamo senza simboli»

«Partecipiamo a queste manifestazioni da cittadini, senza i nostri simboli. Spero siano proteste di popolo e che non vengano strumentalizzate». Così in una nota Luca Marsella, consigliere municipale a Roma di Casapound, commentando le manifestazioni di piazza in corso nelle maggiori città italiane per protestare, spiegano, contro la misura del Green Pass imposta dal governo. «Non si tratta - aggiunge Marsella - di essere negazionisti o NoVax. Il Green Pass è una misura orrenda e ridicola che metterà a rischio le piccole e medie imprese: sarà un danno ulteriore per la nostra economia».

Attimi di tensione

Gli attimi di tensione alla manifestazione contro il Green pass a piazza del Popolo a Roma si sono registrati quando i manifestanti volevano partire in corteo verso via del Corso e sono subito rientrati grazie a una
mediazione.Alcuni gruppi hanno lasciato la piazza: tra questi, quello partito in corteo diretto a piazza Mazzini accompagnato dalle forze dell'ordine. "La Rai censura, la Rai è dittatura", questo il grido di parte dell corteo romano giunto a poche decine di metri da viale Mazzini, dove ha sede la tv pubblica.