25 mar 2022

Roma, giovane tenta di buttarsi dal grande raccordo anulare: due autiste Atac lo salvano

Lo hanno visto mentre rientravano al deposito dei mezzi, il ragazzo minacciava il suicidio. Assessore Patané: "Il loro gesto sia d'esempio"

Grande raccordo anulare Roma (foto Facebook)
Grande raccordo anulare Roma (foto Facebook)

Roma, 25 marzo 2022 - Laura e Adriana i nomi delle due autiste di Atac che questa mattina hanno salvato la vita a un giovane. Il ragazzo ha cercato di scavalcare il parapetto del ponte del Corridoio della Mobilità, che attraversa il Grande raccordo anulare, per tentare il suicidio, e le due autiste Atac sono riuscite a fermarlo. A raccontarlo su Facebook è l'Atac.

"Di rientro al deposito Atac di Tor Pagnotta la nostra autista Laura M., ha visto un ragazzo intento a scavalcare il parapetto del ponte. Immediatamente ha fermato l'autobus, avvisato la centrale ed è scesa per andare da lui". 
Si legge sulla pagina social dell'azienda di trasporti . "Contemporaneamente è arrivata anche la collega Adriana, in servizio su un bus che percorre il senso di marcia opposto. Insieme hanno iniziato a parlare con il giovane, cercando di dissuaderlo dal gesto che stava per compiere. Fortunatamente lo hanno convinto a scendere dalla recinzione. Nel frattempo è sopraggiunta una pattuglia delle forze dell'ordine".

"Il ragazzo è stato trasportato in ospedale in evidente stato confusionale - prosegue il post -. Tutto è finito per il meglio, grazie all'intervento tempestivo e alla prontezza delle nostre colleghe". Il giovane è stato trasportato in ospedale per le cure del caso.

Assessore Patané: "Il loro gesto sia d'esempio". 

Adriana e Laura a fine anno riceveranno la medaglia della città di Roma. Ad annunciare l'encomio Eugenio Patanè, assessore alla Mobilità di Roma Capitale, che ha ringraziato le due ragazze al telefono: "Complimenti alle autiste Atac che, grazie al loro tempestivo intervento, hanno salvato la vita ad un ragazzo intento a scavalcare il parapetto del ponte del Corridoio della Mobilità che attraversa il Grande Raccordo Anulare. Ho telefonato alle due ragazze per congratularmi con loro e ringraziarle a nome della città per il bel gesto compiuto".

"Mi auguro - aggiunge l'assessoe - che azioni come queste siano da esempio perché di fronte alle persone in difficoltà abbiamo il dovere di intervenire e di non voltarci dall`altra parte. Proprio  come hanno fatto qualche giorno fa Adriana e Laura, che - ha annunciato - avrò il piacere di premiare a fine anno in Campidoglio con la medaglia della città per la encomiabile azione compiuta".
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?