Fiumicino, sospesi presidi per i test antigenici dopo soli sei mesi
Fiumicino, sospesi presidi per i test antigenici dopo soli sei mesi

Roma, 2 Maggio 2021 - Sono durati solo sei mesi i due presìdi per i tamponi antigenici di Fiumicino e Palidoro. Erano stati attivati dalla Asl in collaborazione con la Misericordia e l'amministrazione comunale. "Ringrazio tutti i medici, gli operatori e i volontari della Misericordia che in questi mesi vi hanno prestato servizio", ha detto il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino.

Fiumicino e Palidoro: stop ai tamponi

Mentre sul territorio di Fiumicino sono 23 i nuovi casi rispetto all'ultima comunicazione (224 in totale) e 13 guariti, il sindaco fa sapere che da domani non saranno più presenti i due presidi per effettuare i test antigenici a Fiumicino e a Palidoro: "All'inizio della settimana passata - afferma Montino - ho avuto modo di parlare con la nuova dirigente generale della Asl Roma 3, chiedendo informazioni circa il mantenimento da parte della Asl del rapporto di convenzione con la Misericordia per i due presidi di Fiumicino e Palidoro".

Montino continua: "Non avendo ricevuto risposta, venerdì scorso ho chiamato l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, per informarlo. Mi ha detto che non ne era conoscenza e che si sarebbe interessato a riguardo. Al momento non c'è stata comunicazione né dalla Regione, né dalla Asl. Evidentemente pensano ad un'organizzazione diversa da quella che anche noi abbiamo contribuito a mettere in piedi con i due presidi di Piazzale Mediterraneo e Palidoro. Rimaniamo ovviamente sempre pronti a collaborare con le autorità sanitarie se e quando ci verrà richiesto".

Il sindaco di Fiumicino ha poi concluso: "Pur essendo il Lazio tornato in zona gialla non dobbiamo pensare di essere usciti dall'emergenza. Prestiamo ancora grande attenzione nel mantenere le distanze ed evitare assembramenti, in particolare adesso con le belle giornate, e rispettiamo tutte le prescrizioni delle autorità sanitarie".