Il rapinatore immortalato nelle immagini di videosorveglianza
Il rapinatore immortalato nelle immagini di videosorveglianza

Roma, 19 giugno 2021 – Aveva commesso tre rapine in altrettante banche nel giro di circa tre settimane, armato di pistola e travestito da vigilante per non farsi riconoscere e mettere così a segno i colpi. Alla fine, è stato arrestato dai Carabinieri un uomo di 47 anni residente a Fiumicino, scoperto grazie alle immagini di videosorveglianza delle filiali.

Tre colpi in un mese

Un ladro esperto e recidivo: le indagini dei Carabinieri sono infatti scattate dopo tre rapine a mano armata consumate, con lo stesso metodo, il 30 aprile in una banca in via Oderisi da Gubbio, il 6 maggio in una banca in via della Magliana, e il 18 maggio in una di via Mastro Giorgio. Il rapinatore si introduceva negli istituti camuffato con tuta operativa, giubbotto multitasche, tesserino, placca e pistola in pugno: poi, si faceva consegnare il denaro contante presente in cassa dai dipendenti della banca.  

Le indagini

I Carabinieri sono riusciti a raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico del 47enne grazie ad una scrupolosa analisi delle immagini della videosorveglianza delle banche e delle vie di fuga. Individuato anche il "covo" del malvivente, una camera di albergo a Fiumicino, dove è scattato il blitz che ha portato all'arresto dell’uomo e al sequestro della pistola e dei vestiti utilizzati per il travestimento.