Europa League, Roma fuori a testa alta. Fonseca: "Mou? Ci siamo sentiti"
Europa League, Roma fuori a testa alta. Fonseca: "Mou? Ci siamo sentiti"

Roma, 7 maggio 2021 - La Roma di Fonseca batte il Manchester 3-2 ma esce dall'Europa League in semifinale. Lo fa a testa alta, ma con tanti rimpianti per gli errori dell'Old Trafford e per le tante occasioni sprecate all'Olimpico. L'ultima partita europea di Paulo Fonseca da allenatore della Roma ha un sapore speciale, una vittoria che ha chiuso un percorso, anche se con l'amaro in bocca vista la sconfitta per 6-2 all'andata. "Io credevo fosse possibile arrivare in finale anche giocando contro il Manchester United. Oggi abbiamo dimostrato che era possibile", ha detto il tecnico giallorosso a fine gara.

Fonseca: "Mai pensato alle dimissioni"

Dopo l'eliminazione dall'Europa League, l'allenatore portoghese è tornato sulla propria esperienza nella Capitale: "Non ho mai pensato alle dimissioni. Non sono uno che si arrende. Mourinho? Mi ha scritto, con me è stato molto corretto, ma non credo abbia bisogno dei miei consigli". Infine, Fonseca ha riservato parole d'elogio per Darboe, all'esordio in Europa League: "Si era allenato bene e ho avuto il dubbio se farlo giocare dall'inizio. Ha giocato bene sembrava avere molta esperienza".

Solskjaer: "Speriamo di vincere"

Conquistata la finale di Europa League, l'allenatore del Manchester United, Ole Gunnar Solskjaer, è orgoglioso della sua squadra nonostante la sconfitta: "Sono già arrivato in finale una volta, ma sono orgoglioso di far parte di questo club. Il mio lavoro è quello di vincere, di conquistare trofei. Giocheremo contro il Villarreal e speriamo di vincere".