26 apr 2022

Epatite acuta pediatrica: nuovo caso sospetto nel Lazio per una bimba di 8 mesi

La piccola è ricoverata, le sue condizioni sono buone. D'Amato: "Si tratta del secondo caso autoctono nella nostra regione"

Ospedale, reparto pediatrico (immagini di repertorio)
Ospedale, reparto pediatrico (immagini di repertorio)

Roma, 26 aprile 2022 - Nuovo caso sospetto di epatite acuta nel Lazio: una bambina di 8 mesi, ricoverata in buone condizioni. Lo rende noto l'Assessore alla Sanità Alessio D'Amato.

E' stato segnalato dal Seresmi (Servizio Regionale delle Sorveglianze delle Malattie Infettive) un nuovo caso di sospetta epatite acuta ad eziologia sconosciuta - spiega - in una bambina di 8 mesi ora ricoverata in buone condizioni generali. E' in corso un approfondimento dell'indagine epidemiologica. Nessun allarmismo, ma rimane alto il livello di attenzione del Sistema regionale di sorveglianza delle malattie infettive. Si tratta del secondo caso autoctono nella nostra regione". 

L'epatite acuta nei bambini sembra stia colpendo anche in Italia: con una circolare trasmessa alle Regioni, il ministero della Salute, a firma del direttore generale Prevenzione sanitaria, Giovanni Rezza, ha sollecitato “la segnalazione di ogni eventuale caso di epatite acuta che risponda alla definizione di caso”, definizione provvisoria basata sulle prime indicazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità. I casi confermati nel nostro Paese sono 3, una decina, invece, le segnalazioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?