Un seggio di Roma
Un seggio di Roma

Roma, 3 ottobre 2021 - Schede e registri scambiati, elenchi mancanti. In alcune sezioni elettorali di Roma l'apertura delle urne è stata complessa. L'allarme è scattato nella sezione 2280, dove fino alle 10 gli elettori hanno votato sulle schede di un altro municipio. Elettori che saranno ricontattati per rivotare sulla scheda giusta.

A che ora si avranno i risultati. Exit poll e proiezioni

Errori simili sono stati riscontrati, a quanto si apprende dai rappresentati di lista, in altri seggi della Capitale. Anche a Case Rosse, nel IV municipio, il seggio 2301 è stato chiuso e riaperto dopo che una cinquantina di elettori avevano già votato, ma sulle schede di un altro municipio. Al momento si sta procedendo a richiamare gli elettori. “Le persone che erano venute a votare rinunciano e tornano a casa”, dice Christian Raimo, assessore nel Municipio III di Roma, candidato nella lista di Giovanni Caudo. Elezioni Roma 2021, whatsapp per "influenzare gli elettori": il Codacon prepara l'esposto

Da questa mattina si rincorrono le segnalazioni da parte dei presidenti di seggio di materiale elettorale sbagliato consegnato ai seggi, soprattutto per quanto riguarda le schede relative alle elezioni municipali del Municipio XV, quello della zona di Tor di Quinto Caos scoppiato da ieri, quando all'apertura dei seggi mancavano, in molte sezioni elettorali, scrutatori e presidenti.

“Al seggio 2.416 non erano presenti alcuni elenchi degli elettori”. Mentre hanno bloccato “il seggio 577 perché avevano le schede del Municipio V invece di quelle del XV”. A raccontare le difficoltà della prima mattinata elettorale è Alessandro Cozza, coordinatore del comitato del candidato presidente del Municipio XV, Daniele Torquati. Cozza ha poi spiegato che “al seggio 2337, nella zona San Godenzo, non erano presenti i registri elettorali degli uomini. E hanno dovuto consigliare ai votanti di tornare dopo un'ora e mezza”.

Sempre nel seggio di San Godenzo, in zona Cassia, il coordinatore fa sapere che i cittadini “hanno potuto iniziare a votare dalle 10.45 circa”. Complicazioni erano state rese note anche ieri da rappresentati di lista e scrutatori “Ieri sera nelle sezioni 2337 e 2338 mancavano i registri” e, sempre da quanto si apprende dal coordinamento, “mancavano i presidenti, gli scrutatori e un registro di un seggio. L'attenzione si è concentrata su questi problemi, finiti di risolvere alle 22 di ieri. Invece, questa mattina alle 7, con l'apertura delle votazioni, si sono accorti che in due seggi i registri degli uomini erano di un altro seggioElezioni Roma 2021: l'affluenza alle 12 nei municipi