quotidiano nazionale
10 ago 2021
10 ago 2021

Roma, cede il cric, ladro muore schiacciato dall'auto che voleva smantellare

Questa la prima ricostruzione degli inquirenti sul corpo di un 42enne con precedenti penali ritrovato questa mattina col cranio sfondato in via Montefalco

10 ago 2021
(DIRE) Roma, 27 mag. - I Carabinieri di Roma non mollano la presa sulle piazze di spaccio della Capitale. I militari, nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio, hanno fatto scattare le manette ai polsi di 6 spacciatori, tutti sorpresi in possesso, principalmente, di cocaina, ma anche di hashish e marijuana. Le zone passate al setaccio sono quelle di Tor Bella Monaca, Tor Vergata, San Basilio, ma anche quella dell'Ardeatino. A Tor Bella Monaca c'è stato il sequestro più ingente di cocaina: ben 861 involucri singoli contenenti complessivamente circa 500 grammi di "polvere bianca" trovati dai Carabinieri della locale Stazione negli indumenti di una cittadina etiope di 40 anni con precedenti. In suo possesso, durante la perquisizione, sono stati trovati anche 180 euro in contanti, ritenuti provento dell'illecita attività da lei svolta. Poco dopo, gli stessi Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno sorpreso in azione un'altra donna-pusher, una romana di 42 anni con precedenti, che in via dell'Archeologia stava smerciando altre dosi di cocaina.    In via Porto Empedocle, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata hanno arrestato uno spacciatore romano di 29 anni, con precedenti, sorpreso a vendere dosi di cocaina a due clienti, entrambi romani di 39 e 40 anni. Nel corso della perquisizione sono state sequestrate altre 3 dosi di cocaina e denaro contante provento della pregressa attività di spaccio. Gli acquirenti sono stati segnalati all'Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di droghe. Poco più tardi, all'altezza della fermata metro C "Bolognetta", un'altra pattuglia della Stazione Roma Tor Vergata, ha arrestato un cittadino del Gambia di 28 anni. L'uomo è stato bloccato subito dopo aver ceduto un involucro ad un altro soggetto. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire 23 dosi di marijuana. I Carabinieri della Stazione Roma San Basilio hanno arrestato un 42enne romano, già conosciuto alle forze dell'ordine, sorpreso in via Corinaldo mentre stava piazzando 7 dosi di cocaina e qualche grammo di hashish. In via Augusto Vera, infine, i Carabinieri della Stazione Roma E.U.R. hanno arrestato un ragazzo romano di 19 anni, con precedenti. Il giovane, controllato dopo essere stato notato in atteggiamento sospetto in strada, è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish in tasca. Le verifiche sono state estese anche all'abitazione in cui vive dove, all'esito della perquisizione, sono stati sequestrati oltre 55 gr. di hashish, qualche dose di marijuana e circa 500 euro in contanti, frutto della sua attività di pusher. E' quanto si legge in una nota Comando Provinciale Carabinieri Roma.   (Red/ Dire) 11:28 27-05-2
Carabinieri a Roma
(DIRE) Roma, 27 mag. - I Carabinieri di Roma non mollano la presa sulle piazze di spaccio della Capitale. I militari, nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio, hanno fatto scattare le manette ai polsi di 6 spacciatori, tutti sorpresi in possesso, principalmente, di cocaina, ma anche di hashish e marijuana. Le zone passate al setaccio sono quelle di Tor Bella Monaca, Tor Vergata, San Basilio, ma anche quella dell'Ardeatino. A Tor Bella Monaca c'è stato il sequestro più ingente di cocaina: ben 861 involucri singoli contenenti complessivamente circa 500 grammi di "polvere bianca" trovati dai Carabinieri della locale Stazione negli indumenti di una cittadina etiope di 40 anni con precedenti. In suo possesso, durante la perquisizione, sono stati trovati anche 180 euro in contanti, ritenuti provento dell'illecita attività da lei svolta. Poco dopo, gli stessi Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno sorpreso in azione un'altra donna-pusher, una romana di 42 anni con precedenti, che in via dell'Archeologia stava smerciando altre dosi di cocaina.    In via Porto Empedocle, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata hanno arrestato uno spacciatore romano di 29 anni, con precedenti, sorpreso a vendere dosi di cocaina a due clienti, entrambi romani di 39 e 40 anni. Nel corso della perquisizione sono state sequestrate altre 3 dosi di cocaina e denaro contante provento della pregressa attività di spaccio. Gli acquirenti sono stati segnalati all'Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di droghe. Poco più tardi, all'altezza della fermata metro C "Bolognetta", un'altra pattuglia della Stazione Roma Tor Vergata, ha arrestato un cittadino del Gambia di 28 anni. L'uomo è stato bloccato subito dopo aver ceduto un involucro ad un altro soggetto. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire 23 dosi di marijuana. I Carabinieri della Stazione Roma San Basilio hanno arrestato un 42enne romano, già conosciuto alle forze dell'ordine, sorpreso in via Corinaldo mentre stava piazzando 7 dosi di cocaina e qualche grammo di hashish. In via Augusto Vera, infine, i Carabinieri della Stazione Roma E.U.R. hanno arrestato un ragazzo romano di 19 anni, con precedenti. Il giovane, controllato dopo essere stato notato in atteggiamento sospetto in strada, è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish in tasca. Le verifiche sono state estese anche all'abitazione in cui vive dove, all'esito della perquisizione, sono stati sequestrati oltre 55 gr. di hashish, qualche dose di marijuana e circa 500 euro in contanti, frutto della sua attività di pusher. E' quanto si legge in una nota Comando Provinciale Carabinieri Roma.   (Red/ Dire) 11:28 27-05-2
Carabinieri a Roma

Roma, 10 agosto 2021 - Sarebbe stato schiacciato mentre tentava di rubare componenti meccanici  da un'auto, per il cedimento del cric il 42enne ritrovato privo di vita all'alba nella Capitale.
Intorno alle 6,30 di questa mattina il cadavere di un uomo è stato trovato da un passante accanto a una macchina in sosta in via Montefalco, zona Furio Camillo . Sul posto i sanitari del 118, che non hanno potuto far altro che constare il decesso, e i carabinieri di Tuscolana e piazza Dante. 
Identificato, il corpo è di un albanese di 42 anni , noto per reati contro la persona, il patrimonio e per droga, sottoposto a obbligo di presentazione in caserma a Santa Maria delle Mole.  Il medico legale sul posto ha evidenziato una ferita importante nella parte posteriore del cranio. 

Morto schiacciato dall'auto

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima, probabilmente con l'aiuto di complici poi dileguatisi, avrebbe alzato con un cric l'auto per portare via delle componenti meccaniche, rimanendo schiacciata dal peso del mezzo a causa del cedimento del cric . Sotto alla macchina sono stati trovati una torcia e uno smartphone, posti sotto sequestro. Sul posto per i rilievi, i militari del nucleo investigativo. In corso le indagini per identificare gli eventuali complici, mentre la salma è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?