Roma
Roma

Roma, 1° giugno 2021 – Segnali di normalità a Roma, dove cambiano le regole nella zona gialla e si attenuano le misure per il contenimento della pandemia da Covid-19. Da oggi infatti, per le attività di somministrazione di cibi e bevande, il consumo al banco ha potuto svolgersi anche al chiuso e senza il limite orario delle 18. Si allunga inoltre la fascia oraria per la vendita al dettaglio di bevande alcoliche.

Misure speciali per gli Europei

Allo stesso tempo, l’amministrazione di Roma Capitale ha predisposto alcune misure di sicurezza in vista degli Europei di calcio. Fino al 31 luglio quindi, sull'intero territorio comunale romano, è previsto lo stop alla vendita e all'asporto di bevande alcoliche e superalcoliche dopo le ore 20 fino alle 7 del mattino del giorno successivo. Il divieto riguarda i cosiddetti minimarket, gli esercizi di vicinato e i distributori automatici, con esclusione delle enoteche e delle attività al dettaglio con codice Ateco 47.25.

In particolare, durante le partite degli Europei che si svolgeranno allo stadio Olimpico di Roma l'11, il 16 e il 20 giugno e il 3 luglio, sarà disposto, secondo le indicazioni della Prefettura di Roma, il divieto assoluto di vendita per asporto di bevande in vetro.

Segnali di ripresa

"Finalmente iniziamo a tornare un po' alla normalità con l'allentamento delle misure anti-Covid per somministrazione e vendita, che favoriranno la ripartenza delle attività produttive romane. Allo stesso tempo, raccomandiamo di mantenere alta l'attenzione durante il periodo degli Europei", ha dichiarato la Sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi.