Controlli dei Carabinieri (foto di repertorio)
Controlli dei Carabinieri (foto di repertorio)

Roma, 31 maggio 2021 - Domenica sera i Carabinieri hanno arrestato un turista olandese: non indossava la mascherina e ha tentato di strappare dal volto quella di uno dei militari intervenuti. Poche ore più tardi, altre pattuglie dei Carabinieri hanno interrotto una festa privata con un numero di invitati superiore a quello consentito e disposto la chiusura di un chiosco-bar perché serviva alcolici dopo il coprifuoco.

L’aggressione del turista olandese

Il turista olandese è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L’uomo, dopo essere entrato in un minimarket in via Cavour, nel centro di Roma, senza mascherina sul volto, ha lanciato una lattina di birra in strada. 

Sono intervenuti i Carabinieri e come prima cosa lo hanno invitato a indossare il dispositivo di protezione. Non solo l’uomo ha rifiutato, ma ha anche strappato dal viso quella di uno dei Carabinieri. Oltre all’arresto, è stato così multato per violazione delle norme anti-Covid.

I controlli per il contenimento dei contagi

Era da poco passata l’una di notte quando i Carabinieri hanno sorpreso il titolare di un chiosco-bar in via Marghera servire bevande alcoliche ai clienti nonostante il coprifuoco. Il titolare è stato multato e il bar chiuso per cinque giorni.

Poco più tardi, un’altra pattuglia dei Carabinieri è intervenuta in un appartamento in via Emanuele Filiberto e ha interrotto una festa di compleanno. All’interno della casa c’erano più persone di quanto consentito. I presenti sono stati sanzionati per violazione delle disposizioni anti-Covid i presenti.