Un laboratorio di analisi molecolare
Un laboratorio di analisi molecolare

Roma, 4 giugno 2021 - Il Lazio ha i dati da zona bianca, con un’incidenza inferiore ai 50 casi di Sars-CoV-2 ogni centomila abitanti, e si avvicina giorno dopo giorno all’atteso traguardo: se il trend positivo dovesse continuare, avverrà a metà giugno. A sostenerlo è l’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato, durante la presentazione del bollettino quotidiano sul Covid-19. 

Si conferma, infatti, il calo sia nel numero dei contagi (i dati di ieri non possono essere presi come termine di paragone perché riferiti al 2 giugno, giorno di festa e dunque con un minor numero di tamponi eseguiti e processati), sia nei posti letto occupati negli ospedali, ormai una costante da alcune settimane. Unica brutta notizia i nove decessi, tre in più nelle ultime 24 ore.

I dati del bollettino di oggi

In particolare, ha spiegato D’Amato, “nel Lazio su oltre 11mila tamponi (+4251) e oltre 15mila antigenici, per un totale di oltre 26mila test, si registrano 197 nuovi casi positivi (+1), i decessi sono 9 (+3). I casi a Roma città sono a quota 120. Il rapporto tra positivi e tamponi è all’1,7%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,7%”.

Per quanto riguarda i dati sugli ospedali e i pazienti in isolamento domiciliare, ha concluso l’assessore alla Sanità, i guariti sono 1106, i ricoverati sono 747 (-46), le terapie intensive sono 128 (-6)”. Segno che ormai l’epidemia nel Lazio è in costante, sebbene graduale, ritirata e la pressione sugli ospedali si è alleggerita al di sotto del livello di allerta.