Nicola Zingaretti (Ansa)
Nicola Zingaretti (Ansa)

Roma, 4 giugno 2021 – Se i dati sull’andamento dell’epidemia rimarranno quelli attuali, da metà mese, il Lazio è pronto a tingersi di bianco. L’annuncio è del presidente della Regione, Nicola Zingaretti, nel corso di un’intervista di ieri sera al Tg2 Post.

Oggi in zona bianca Veneto, Liguria, Umbria e Abruzzo

Zingaretti: “Contento della mia comunità”

“Io sono molto contento della mia comunità – ha dichiarato –. La nostra è la Regione rimasta di più in zona gialla e in un momento drammatico la comunità ha reagito. Se i dati rimarranno così confido di arrivare in zona bianca intorno a metà giugno”.

Parlando del successo della campagna vaccinale anti Covid tra i ragazzi, invece, Zingaretti ha detto che “sui giovani confermo quanto è stato detto. Ero sicuro che sarebbe arrivata una ‘massa’ di ragazze e ragazzi per vaccinarsi. Vogliono tornare a vivere”.

“I giovani vogliono tornare a vivere”

“Psicologicamente sono quelli che hanno pagato di più lo stare a casa e sono quelli che pagheranno di più i debiti che stiamo facendo. I giovani vogliono tornare a vivere e a divertirsi – ha continuato –. Abbiamo iniziato con gli open day, ora con gli open week per i 18enni e i maturandi”.

Il governatore ha poi spiegato di aver voluto “dare loro un segnale. È giusto, perché sta arrivando l'estate”, ha ribadito. E, per Zingaretti, i giovani devono “vivere l'estate in modo sereno e sicuro”.

“Enrico Letta? Assolutamente soddisfatto”

Il presidente della Regione Lazio si è poi soffermato sul suo futuro politico. “Voglio onorare quello che i cittadini mi hanno chiesto. Io sono l'unico presidente della Regione Lazio eletto per due volte consecutive, perché non lo aveva mai fatto nessuno”, ha sottolineato.

“Penso di farlo dando tutto me stesso e spero che, in generale, non risulti un problema avere un politico che vuole rispettare il mandato ricevuto dagli elettori. Lo faccio con grande serenità”. Mentre, parlando della linea adottata dal segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, si è detto “assolutamente soddisfatto”.

“Io penso che sia un momento molto difficile e questo partito sta lottando in una situazione politica complessa – ha concluso Zingaretti –. Forse anche il mio gesto ha richiamato tutti alle proprie responsabilità. Per quanto posso io aiuto Enrico a portare avanti questa battaglia”.