Roma, 3 gennaio 2022 – Zona gialla in tutto il Lazio, oggi i cittadini si sono svegliati con una nuova ondata di regole da seguire per evitare un nuovo innalzamento di contagi. Sono 5.614 i nuovi casi positivi (-2.379 rispetto a ieri) registrati su un totale di 43.902 tamponi esaminati nei laboratori do tutte le province. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,7%. Cresce il bilancio delle vittime del virus, oggi sono 15 i morti comunicati dal bollettino regionale.

Covid Lazio, i dati del 3 gennaio 2022

Dati Covid Italia oggi: bollettino del 3 gennaio con contagi e ricoveri. Tutte le regioni

Le persone attualmente positive al Covid-19 sono 94.766, ieri erano 4.365 in meno. Aumenta l'occupazione dei posti letto da parte di pazienti Covid nei reparti di terapia intensiva, il Lazio è sei punti oltre la soglia critica con il 16% di posti letto occupati dai pazienti Covid.

La pressione ospedaliera è in lieve crescita. Sono 1.199 i pazienti ricoverati nei raparti ordinari (+26), mentre nelle terapie intensive i medici stanno curando 158 malati gravi (+6). Sono 93.409 i laziali contagiati che si trovano in isolamento domiciliare.
Covid Lazio, 4 gennaio, 1.282 ricoverati. Allo Spallanzani le prime pillole anti Covid

“Ieri sono stati effettuati oltre 43mila vaccini, con un aumento del 28% rispetto al target commissariale". A dirlo l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.

La situazione nelle province

I casi nella Capitale sono a quota 2.961, mentre nei Comuni della città metropolitana di Roma sono 1.784, per un totale di 4.745 positivi in tutto il territorio. Nelle province si registrano 869 nuovi casi e 5 decessi. La Asl di Frosinone ha comunicato 227 positivi e 2 decessi nelle ultime 24 ore. Nella zona di Latina, invece, i casi accertati sono 208 e 3 i decessi. Il bilancio complessivo cresce ancora con i numeri di Rieti, dove sono stati registrati 230 nuovi casi, e Viterbo con altri 204 positivi.

Dall'inizio dell'epidemia ad oggi, i guariti sono 427.155 e i morti 9.305 su un totale di 531.226 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Scuole nel caos

Il dilagare della variante Omicron sta creando disorientamento, soprattutto nel mondo della scuola che si prepara al rientro. Oggi si sta diffondendo in rete la notizia di un’ordinanza regionale sull’obbligo della Dad, ma la Regione avverte: “È una fake news”. I presidi del Lazio contrari all’obbligo vaccinale per alunni e studenti..

Ricevi l'informazione di qualità direttamente a casa tua con le nostre testate.