quotidiano nazionale
25 gen 2022

Covid Lazio 25 gennaio, il bollettino di oggi. D'Amato: "Record di tamponi e guariti"

Sono 17.165 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, cin un incidenza dell'11,1%. Stabile la pressione ospedaliera, il aumento il numero delle vittiem: 31. Oggi a Roma summit dei governatori sulle regole anti Covid

25 gen 2022

Roma, 25 gennaio 2022 – Nuovi strappo nella tenuta, il Covid avanza con numeri in salita. Sono 17.165 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore nel Lazio, +9.543 positivi rispetto a ieri. “Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11,1%”, spiega l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, un dato che emerge dall’incidenza degli oltre 17mila casi sui 153.322 tamponi analizzati nei laboratori delle diverse province. “È un nuovo record di tamponi e di guariti", sottolinea l'assessore commentando i dati di oggi.

Ecco cosa accade oggi nel Lazio: il resoconto

Covid Lazio, i dati del 25 gennaio 2022
Covid Lazio, i dati del 25 gennaio 2022

La situazione negli ospedali

Resta alto il bollettino delle vittime. Sono 31 i decessi riportati oggi dal report regionale, 4 in più rispetto a ieri. Leggera rimonta anche sul versante della pressione ospedaliera: sono 2.065 i ricoverati in area medica (+18) e 206 i pazienti gravi che si trovano nelle terapie intensive (+4). Come ha annunciato D’Amato, avanza anche il fronte della guarigione con 10.256 persone uscite dalla quarantena dopo essere risultate negative all’ultimo test di controllo.

“Ieri record assoluto di test, ma serve corsa al vaccino, non ai tamponi”, dice l’assessore regionale. “È giunto il momento di semplificare la vita a coloro che hanno completato le vaccinazioni" anti-Covid, continua D’Amato, vaccinati che "nel Lazio rappresentano il 63% della popolazione over 12 anni”.

La situazione in Italia: ecco i dati di oggi.

“Cittadini liberi, senza certificazioni e tamponi”

Quarantene ridotte per le terze dosi, sul modello americano. E regole diverse sui green pass. “Questi cittadini, indipendentemente dai luoghi di lavoro, studio, socializzazione – prosegue D’Amato – devono essere liberi senza certificazioni e tamponi. In assenza di sintomatologia, tutte le attività, comprese quelle scolastiche, devono essere mantenute".

Approfondisci:

Covid, Figliuolo: "Siamo al plateau". Cosa significa e perché è una buona notizia

La posizione del Lazio è chiara e oggi D’Amato l’ha espressa chiaramente in occasione dell'incontro fra i presidenti di Regione che si sono riuniti a Roma per discutere le semplificazioni da chiedere al Governo. "Oggi le varie circolari ministeriali, soprattutto in ambito scolastico, rendono difficile la vita alle famiglie", osserva D'Amato. Inoltre, "valgono le stesse regole sia per coloro che hanno completato il percorso di vaccinazione che per coloro che non si sono vaccinati –evidenzia – tutto ciò generando procedure amministrative e operative assurde. Bisogna fare la corsa al vaccino, non ai tamponi", precisa l'assessore, rimarcando che "ieri nel Lazio" si è registrato un "record assoluto di testing, oltre 150mila. Auspico che il Governo ascolti la voce delle Regioni", si augura D'Amato.

Open day per le donne in gravidanza: il 2 febbraio

Si terranno il prossimo 2 febbraio diversi open day vaccinali anti Covid su tutto il territorio regionale rivolti alle donne in gravidanza e in allattamento, organizzati dalla rete dei consultori e i centri aziendali delle Asl di Rieti, Viterbo, Frosinone e Latina.

Open day anche presso l'ospedale di Civitavecchia, l'ospedale dei Castelli, l'ospedale Sant'Eugenio a Roma, l'ospedale Grassi di Ostia, a Tivoli presso Palazzo Cianti e presso i centri vaccinali di Bracciano, Cerveteri e Campagnano.

La campagna vaccinale: come sta andando

Oltre 12,4 milioni di vaccini complessivi sono stati somministrati dall’avvio della campagna vaccinale nel Lazio, dove sono state superate le 3,2 milioni di dosi booster effettuate, pari al 67% della popolazione adulta. “Sono oltre 110mila le somministrazioni nella fascia 5-11 anni”, aggiunge D’Amato che annuncia: “L'obiettivo entro fine mese è di arrivare a 3,5 milioni di dosi booster, superando il 70% della popolazione adulta".

Approfondisci:

Bambino morto di Covid a Torino. "Soffriva di crisi epilettiche"

Il dettaglio dei dati: le province

I casi a Roma città sono a quota 8.452, a cui si aggiungono i 4.401 nuovi positivi dell’hinterland, per un totale di 12.853 in tutta l’area romana. Nelle province si registrano 4.312 nuovi casi. E sono così distribuiti. Nella Asl di Frosinone ci sono sono 1.213 i nuovi casi e 3 decessi, nella provincia di Latina i casi sono 1.877 i nuovi casi e 2 i decessi, mentre nella zona di Rieti i positivi di oggi sono 353, con 1 decesso. Sono 2 i decessi a Viterbo, con altri sono 869 contagiati.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?