quotidiano nazionale
21 giu 2022

Covid Lazio, bollettino 21 giugno. Magi: "La nuova ondata preoccupa"

Esplodono i contagi con 7.549 i nuovi casi e oltre 125mila persone in isolamento. I numeri pià alti a Roma e nell'hinterland. D'Amato: "Necessaria la quarta dose per gli over 80"

21 giu 2022

Roma, 21 giugno 2022 – Nuova esplosione dei contagi nel Lazio, dove oggi si registrano numeri da record. “Casi in decisivo aumento, è necessaria la quarta dose di vaccino per gli over 80”. È l’allarme lanciato oggi dall’assessore regionale Alessio D’Amato, oggi il Lazio è la seconda regione italiana per numero di contagi.

L’allarme è sostenuto anche dall’Ordine dei medici del Lazio. "C'è preoccupazione per questa nuova ondata che sta colpendo il Lazio e in particolare Roma”, dice il presidente dei medici, Antonio Magi, che mette in allerta sull’uso della mascherina.

Approfondisci:

Covid Lazio, bollettino 22 giugno. Nuova impennata, D'Amato: "Mascherine o distanziamento"

Sommario:

Covid Lazio, i dati del 21 giugno 2022
Covid Lazio, i dati del 21 giugno 2022

Il bollettino di oggi

Crescono i contagi in tutta la regione, dove gli attuali positivi arrivano a 125.036, con un incremento di 3.397 persone rispetto a ieri. Sono 7.549 i nuovi casi positivi (+4.915) registrati nelle ultime 24 ore, a fronte di 41.858 tamponi esaminati. “Il rapporto tra positivi e tamponi è al 18%”, dice D’Amato, che aggiunge: “I casi a Roma città sono 4.474”.

Dimezzati i decessi rispetto a ieri: sono 3 le vittime riportate oggi dal report regionale (-3) e portano a 11.421 il totale dei morti da inizio pandemia. Peggiora la situazione anche negli ospedali: incremento dei ricoveri sia nei reparti di area medica, dove oggi ci sono 527 ricoverati (+26), sia nelle terapie intensive con 48 pazienti (+4). Sono 4.149 i guariti, su un totale di 1.647.841 casi accertati di Covid dal febbraio 2020.

Lazio, seconda regione per contagi

La regione con il maggior numero di casi odierni è la Lombardia con 9.900 contagi, seguita da Lazio (+7.549), Veneto (+6.452), Campania (+6.018) e Sicilia (+5.559). Ecco la situazione in Italia. I casi totali dall'inizio della pandemia arrivano a 17.959.329. I dimessi e i guariti delle ultime 24 ore sono 37.921 (ieri 35.545) per un totale che sale a 17.191.557. Gli attualmente positivi sono 25.281 in più (ieri -18.699) per un totale che sale a 599.930. Di questi, 594.921 sono in isolamento domiciliare.

Magi: “Mascherina in caso di affollamento”

"C'è preoccupazione per questa nuova ondata" di casi Covid, "che sta colpendo il Lazio e in particolare Roma, fortunatamente l'infezione si sta presentando nella maggior parte dei casi con febbre e mal di gola per chi è vaccinato. Diciamo che la momento queste sottovarianti Omicron sembrano un po' più benigne". A dirlo è il presidente dell'Ordine dei medici di Roma e provincia, Antonio Magi, commentando l'aumento dei casi nella Regione Lazio, oggi quasi 5mila in più rispetto a ieri.

Secondo Magi, "a Roma si sono sovrapposte tante situazioni che hanno portato a grandi affollamenti di persone, c'è un incremento dei turisti – osserva – che fa sicuramente bene all'economia, ma non sappiamo se queste persone sono vaccinate contro il Covid. Abbiamo ospitato tante manifestazioni all'aperto, tanti concerti con migliaia di persone, che si sono affollate senza mascherina". Per questo dall'Ordine medici arriva la raccomandazione "a continuare ad usare il dispositivo di protezione se si è in una situazione di affollamento", conclude Magi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?