4 dic 2021

Covid Lazio 4 dicembre, oggi 1.832 casi e 7 morti. D'Amato: "Quarta dose? Prematuro"

Tra le sette vittime registrare nelle ultime ore, sei non erano vaccinate. Il Lazio ha un Rt di 1.01, più basso del valore nazionale

featured image
Covid Lazio, 4 dicembre 2021

Roma, 4 dicembre 2021 – Crescono i contagi in tutto il Lazio, dove oggi si registrano 1.832 nuovi casi su 47.671 tamponi esaminati. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,8%" e, sulle sette vittime del virus, sei non erano vaccinate. Negli ospedali sono 712 i pazienti ricoverati in area non critica (-15), mentre sono 91 i pazienti gravi curati nelle terapie intensive (+3) e 809 i guariti

Approfondisci:

Covid Lazio 5 dicembre, oggi 1.549 casi. Effetto super green pass: vaccini a +55%

“È prematuro parlare di quarta dose. I nostri tecnici dell'Istituto Spallanzani ci dicono che l'obiettivo è arrivare a fare un richiamo annuale con vaccini aggiornati alle varianti, come avviene per il vaccino antinfluenzale", dice l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.

I casi a nella Capitale sono a quota 946, a cui se ne aggiungono altri 446 emersi nei Comuni dell’area metropolitana di Roma. Nelle province si registrano 440 nuovi casi: a Frosinone sono 96, a Latina altri 198 positivi e 1 decesso, nella Asl di Rieti ci sono 27 contagi e nel territorio di Viterbo i casi sono invece 119.

Approfondisci:

Covid oggi Italia, bollettino del 4 dicembre. Dati su contagi, morti e ricoveri

La velocità di contagio del virus

"Il Lazio ha un Rt a 1.01, più basso del valore nazionale”. Ad annunciarlo è l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, che esclude cambi di colore per le prossime settimane. “L'obiettivo è quello di stabilizzarlo e di riportarlo sotto 1. Questo in prospettiva ci può consentire di non avere cambi di fascia, che comunque i nostri tecnici escludono per le prossime settimane".

Ieri in tutte le province sono stati registrati 1.493 nuovi casi positivi su 43.450 tamponi analizzati, con un’occupazione ospedaliera in rialzo: 727 i pazienti ricoverati nei reparti di area non critica e 88 i malati gravi curati nelle terapie intensive. Il rapporto tra positivi era tamponi è al 3,4%.

La campagna vaccinale

Il Lazio cerca di accelerare il più possibile la campagna vaccinale, per arginare l’ondata di contagi che sta montando in quasi tutte le regioni, prime fra tutti il Veneto. Per questo, la Regione ha organizzato per domani un open day straordinario per le dosi booster: ecco dove. "Sono ancora disponibili online alcuni slot liberi – dice D’Amato – ed è un'occasione importante per fare il richiamo per coloro che ancora non si sono prenotati” Per prenotare, basta andare sul portale regionale nella sezione 'apertura straordinaria dosi booster' avendo con sé la tessera sanitaria e scegliendo uno dei siti di vaccinazione messi a disposizione da Aiop Lazio.

“Ieri nel Lazio sono stati somministrati 55.519 vaccini, di cui oltre 51 mila dosi di richiamo, ben oltre il target assegnato di 38 mila. La percentuale di popolazione over 12 anni con due dosi è all'89%, mentre la percentuale della popolazione over 12 che ha fatto anche il richiamo è al 17%”. Ad oggi sono oltre 1.236.000 le prenotazioni delle dosi di richiamo. “La fascia più numerosa è quella degli over 80 con oltre 100mila prenotazioni, seguono la fascia 56/57 e 58/59 anni con 65 mila prenotazioni, chiude la fascia 20/21 anni con oltre 11 mila prenotazioni, i diciottenni superano i ventenni la fascia 18/19 è infatti a 12.210 prenotazioni”, conclude.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?