Covid Roma, controlli a tappeto: 70 multe e chiusi luoghi della movida
Covid Roma, controlli a tappeto: 70 multe e chiusi luoghi della movida

Roma, 23 maggio 2021 – È di 70 sanzioni per il mancato rispetto delle norme anti Covid il bilancio dei controlli effettuati nel fine settimana dalla Polizia Locale di Roma, che ha anche chiuso alcune piazze della movida.

Le irregolarità riscontrate hanno riguardato soprattutto la formazione di assembramenti, il mancato uso delle mascherine oltre alla vendita e il consumo irregolare di bevande alcoliche con la chiusura di tre minimarket. Proprio per far defluire i gruppi di persone che affollavano le strade, gli agenti hanno dovuto procedere con la chiusura temporanea dei luoghi principali della movida, come Rione Monti, Piazza Bologna, San Lorenzo e Trastevere.

Agenti aggrediti 

A Piazza San Calisto, due ragazzi hanno tentato di aggredire gli agenti della Polizia Locale perché questi ultimi li avevano invitati a indossare la mascherina. Uno dei due è stato denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. I controlli degli agenti hanno anche riguardato i parchi, le ville storiche e il litorale romano.

Raggi: “Polizia Locale al lavoro per la nostra sicurezza” 

A lodare il lavoro degli agenti della Polizia Locale è la sindaca di Roma, Virginia Raggi: "Dopo il lancio di una bomba carta venerdì sera sulle pattuglie impegnate nelle verifiche, un altro tentativo di aggressione si è verificato a Piazza San Calisto, dove due ragazzi rifiutavano di indossare le mascherine e si sono scagliati contro gli agenti - ha affermato -. Un ringraziamento speciale va alle donne e agli uomini della Polizia Locale, che ogni giorno lavorano con impegno per la nostra sicurezza, affrontando anche situazioni pericolose”.

La sindaca della Capitale, inoltre, ha lanciato un appello ai cittadini: “È un periodo delicato, abbiamo tutti bisogno di normalità e voglia di ripartire, ma non vanifichiamo gli sforzi fatti sinora. Rispettiamo le regole. Non abbassiamo la guardia".