Vaccino Covid: efficace anche dopo sette mesi (Ansa)
Vaccino Covid: efficace anche dopo sette mesi (Ansa)

Roma, 9 ottobre 2021 – Nuova discesa dei contagi, oggi nel Lazio ci sono 230 nuovi casi positivi: 64 in meno rispetto a ieri, in calo anche se confrontati con i dati di sabato scorso con 116 casi in meno. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,0%, a fronte di 22.700 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. I casi a Roma città sono a quota 107.

Sono 9.239 le persone attualmente positive al Covid-19 nel Lazio, di cui 348 ricoverati nei reparti di degenza non critica, 52 in terapia intensiva e 8.839 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia, i guariti sono 368.069 e i morti 8.682, su un totale di 386.990 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione LazioCoronavirus Italia oggi, bollettino con i contagi del 9 ottobre. Tutti i dati Covid

Nelle province si registrano 60 nuovi casi. L’Asl di Frosinone ha comunicato all’unità regionale 21 nuovi casi, a Latina sono invece 22 gli ultimi positivi emersi e 11 a Rieti. A Viterbo si allenta la morsa con solo 6 nuovi casi.

Da lunedì nel Lazio gli over 60 potranno prenotare la terza dose di anti- Covid “purché trascorsi 180 giorni dalla seconda dose”. Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. “Sempre da lunedì, nelle farmacie sarà possibile trovare anche il vaccino Pfizer”, aggiunge. Complessivamente nel Lazio sono state “superate 8,4 milioni di somministrazioni. Raggiunto 90% della popolazione adulta e oltre 83% di over 12 che hanno concluso il percorso vaccinale. Lazio presenta tassi di copertura vaccinale tra i più alti in Europa”, sottolinea D'Amato. Nunzia Schilirò, così il sindacato 'salva' la poliziotta no Green pass

Vaccino, D'Amato: "No deroghe a green pass, servono certezze"

"Sono fortemente perplesso in merito alla proposta di deroghe a pochi giorni dall'obbligo del green pass. Il rischio è di disorientare i cittadini, che sono consapevoli dell'obbligatorietà fissata il 15 di ottobre già da molte settimane. Il punto fondamentale è fare i vaccini non tanto quello di chiedere deroghe. La questione va affrontata in maniera pragmatica". Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.