11 gen 2022

Covid Roma, 2000 locali a orario ridotto tra quarantene e contagi

Negli ultimi 20 giorni importante calo dei consumi. Smart working, Confesercenti: -30% tazzine di caffè

Locali semivuoti a Roma, effetto del Covid
Locali semivuoti a Roma, effetto del Covid

Roma, 11 gennaio 2022 - Quarantene, isolamento fiduciario e contagi in continua corsa hanno già messo in ginocchio il 15% delle locali pubblici nella Capitale. Questa la fotografia scattata da Fiepet Confesercenti.

“Oltre duemila aziende a Roma hanno dovuto ridurre l'orario a causa di quarantene e casi covid che hanno colpito i lavoratori, e qualche imprenditore. Si tratta del 15% circa dei pubblici esercizi. Il 4%, 600, stimiamo abbia dovuto chiudere temporaneamente per gli stessi motivi”. A dirlo è il presidente della Fiepet Confesercenti di Roma Claudio Pica.

Covid, assessore al Turismo: "A Roma è emergenza, si rischiano 8mila posti di lavoro"

Approfondisci:

Covid Lazio, oggi 11 gennaio: 12.788 i nuovi positivi (5.336 a Roma città), 43 i decessi

“Negli ultimi 20 giorni ci risulta anche un calo di consumi importante, per esempio della semplice tazzina del caffè, con 30% in meno di consumi rispetto alla media. Questo per un mix di fattori, dalla paura di entrare nei locali all'aumento dello smart working fino ai contagi”.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?