Controlli in stazione
Controlli in stazione

Roma, 8 agosto 2021 - Week-end di controlli in tutta la città, riflettori puntati sulle zone più frequentate dai turisti, dalle stazioni ferroviarie alla metro. Cinque persone sono finite in manette e due sono state denunciate a piede libero. Furti, ricettazione e spaccio nel mirino delle forze dell'ordine in tutta la Capitale.

Raffica di furti: turisti sotto assedio

Ieri pomeriggio, i carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno arrestato due ragazze nomadi, di 26 e 21 anni entrambe in stato di gravidanza, senza fissa dimora e con precedenti penali, per furto aggravato in concorso. I militari le hanno sorprese a bordo della metropolitana Linea A, all'altezza della fermata Barberini, mentre sfilavano il portafoglio dallo zaino di una turista, un 47enne della Repubblica Ceca. La più giovane delle due ha avvicinato lateralmente la vittima, distraendola, mentre la sua complice con una mano nascosta da un grosso foulard ha aperto lo zaino e ha portato via la refurtiva, ma l'azione è stata interrotta dall'arrivo dei carabinieri. Le due giovani arrestate sono state portate in caserma e trattenute, in attesa del rito direttissimo.

Un altro cittadino nomade, 33enne con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Centocelle in esecuzione di un ordine di carcerazione, emesso dall'Ufficio esecuzioni penali della Procura di Roma, dovendo espiare, in regime di detenzione domiciliare, una pena di un anno e 6 mesi di reclusione per vari reati vari commessi. I carabinieri lo hanno condotto al suo domicilio, che si trova al campo nomadi Gordiani.

In piena notte, infine, su ponte Vittorio Emanuele II, i carabinieri sono stati avvicinati da un 31enne egiziano che ha riferito di aver notato un uomo a bordo della sua bicicletta, rubata lo scorso 28 luglio. I carabinieri hanno fermato per un controllo un 59enne, originario di Caserta con precedenti, che circolava a bordo della bicicletta segnalata e, dagli accertamenti, è risultata effettivamente denunciata come oggetto di furto. Il 59enne è stato denunciato per ricettazione. La bicicletta è stata sequestrata e riconsegnata al proprietario.

Spacciatori in manette

In via Recanati, a San Basilio, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro hanno denunciato un 40enne di Frascati sorpreso a cedere una dose di cocaina ad un giovane, identificato e segnalato all`Ufficio Territoriale del Governo.

I carabinieri della Stazione Roma Parioli, invece, hanno arrestato un 17enne romano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La scorsa notte, i militari hanno notato il giovane all'interno della stazione Tiburtina e lo hanno fermato per un controllo, trovandolo in possesso di 132 g di hashish e un bilancino di precisione, usato per preparare le dosi sul momento, a richiesta dei clienti. La successiva perquisizione a casa dell'arrestato ha permesso di trovare e sequestrare una pianta di cannabis alta circa 65 cm e 8 g della stessa sostanza in foglie essiccate. Il 17enne è stato portato al Centro di Prima Accoglienza Minori di via Virginia Agnelli, a disposizione ue dell`Autorità Giudiziaria competente.

Al Quarticciolo, i carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste hanno arrestato un cittadino egiziano di 36 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato notato dai militari mentre usciva con atteggiamento sospetto dai lotti abitativi di viale Palmiro Togliatti, per poi dirigersi verso via Cerignola. Bloccato per un controllo, il 36enne è stato trovato in possesso di 20 g di hashish e denaro contante, ritenuto il provento dell'illecita attività di spaccio. Presso il suo domicilio, i militari hanno rinvenuto e sequestrato altre 3 dosi della stessa sostanza e un bilancino di precisione. L'arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, presso la propria abitazione in attesa del rito di convalida.