Roma, l’Appello si riserva sulla libertà vigilata a Buzzi e Carminati
Roma, l’Appello si riserva sulla libertà vigilata a Buzzi e Carminati

La Corte d'Appello di Roma si è riservata sulla decisione in merito alla rideterminazione della durata della libertà vigilata per Massimo Carminati e Salvatore Buzzi, i due imputati principali del maxiprocesso Mondo di Mezzo. La decisione sulla misura di prevenzione è attesa dopo un recente verdetto della Corte di Cassazione.

La decisione della Cassazione

Nel processo d’appello-bis, concluso il 9 marzo scorso, l’ex Nar Carminati era stato condannato a 10 anni di reclusione. Al ras delle cooperative, invece, erano stati inflitti 12 anni e 10 mesi di carcere. I giudici della Corte d’Appello di Roma, nel corso di una procedura autonoma, avevano inoltre disposto per i due alcune misure di prevenzione.

Decisione però impugnata dai legali delle difese in Cassazione. Gli ermellini avevano quindi annullato entrambe le decisioni rinviandole ai giudici di secondo grado per il ricalcolo della durata dell’obbligo di soggiorno all’interno del Comune di Roma.