Corsa dei Santi a Roma
Corsa dei Santi a Roma

Roma, 1 novembre 2021 - Dopo l'edizione virtuale del 2020, oggi a Roma oltre 1.500 corridori hanno partecipato alla 13esima edizione della 'Corsa dei Santi', la corsa di 10 chilometri promossa da Missioni Don Bosco. Sara Carnicelli e Stefano Ghenda i vincitori per la parte agonistica, ma è stata anche una festa di sport e solidarietà, con i partecipanti che hanno corso sotto la pioggia attraverso alcune i luoghi più noti della Capitale, contribuendo con il loro gesto a sostenere il progetto solidale di questa edizione. 
Corsa dei Santi a Roma

Donazioni al 45586

La corsa, infatti, si propone ogni anno di dare maggiore visibilità ad importanti progetti benefici realizzati da Missioni Don Bosco nel mondo. Per questo, è stata attivata una campagna di raccolta fondi attraverso un numero solidale, 45586, e diversi testimonial, tra i quali le due atlete olimpiche e paralimpiche Fiona May e Oxana Corso, e il cantante Moreno. Il progetto solidale che è stato supportato quest'anno, si intitola 'Ridiamogli la loro infanzia' e mira a combattere e prevenire lo sfruttamento minorile in Colombia attraverso lo sviluppo di un piano globale teso a prevenire ogni forma di sfruttamento, proponendo un progetto di vita alternativo per famiglie, bambini e ragazzi di strada.
 

Sara Carnicelli dell'Athletica Vaticana prima al traguardo


Per ciò che concerne la gara, in campo femminile prima sul traguardo è arrivata Sara Carnicelli, che ha effettuato la corsa in 35 minuti e 39 secondi, portacolori dell'Athletica Vaticana che era presente con un nutrito gruppo di runner. "Sono felice di aver vinto questa gara così importante a livello solidale - ha detto Carnicelli - e soprattutto sono orgogliosa di averla vinta per la mia società sportiva. Questa è una gara dal fascino unico e correre dentro il centro storico pensando di poter aiutare con il mio gesto chi soffre l'ha resa ancor più bella". 
Maratona Roma, 7.500 partecipanti da 60 nazioni. Sul podio doppietta del Kenia

Ghenda: "Conta esserci non vincere"

In campo maschile, invece, successo per l'atleta trevigiano della Trevisatletica Stefano Ghenda, che in 32,25 minuti ha tagliato per primo il traguardo di fronte Piazza San Pietro. "In una gara così importante - ha detto Ghenda - non conta vincere, ma esserci. Sono contento che con la mia partecipazione ho contribuito ad aiutare il progetto solidale e questo vale più di una vittoria".