Pasticche di ecstasy
Pasticche di ecstasy

Roma, 28 giugno 2021 – Cinque pusher arrestati e un altro denunciato a piede libero. È questo il bilancio dei controlli antidroga eseguiti dai carabinieri del Comando Provinciale di Roma sul territorio della Capitale. In totale, sono state sequestrate oltre 50 pasticche di metanfetamine, 90 piantine di marijuana e diverse dosi di cocaina, eroina e hashish.

Pusher in scooter con le metanfetamine

Il primo arresto è arrivato al termine di un controllo stradale di routine. I militari hanno intercettato un uomo di 32 anni in sella, come passeggero, a uno scooter di grossa cilindrata. All’alt degli agenti, però, quest’ultimo ha iniziato a palesare un forte nervosismo, spingendo così gli uomini dell’Arma a svolgere ulteriori accertamenti.

Perquisito, il 32enne aveva nelle tasche sette pasticche di ecstasy. All’interno della sua abitazione, invece, sono state ritrovate e sequestrate altre 47 pasticche simili, 46 grammi di Mdma, otto dosi di ketamina e circa 1.900 euro in contanti. Il pusher si trova ora ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Scoperta una piantagione di marijuana

I carabinieri della stazione Bravetta hanno invece arrestato un 43enne senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso a zappare e innaffiare un terreno incolto situato nella zona di via dei Carafa dove erano state coltivate ben 90 piante di marijuana.

La piantagione, stimano gli inquirenti, avrebbe fruttato un raccolto di circa 6,5 chili di ‘erba’ pronta per essere piazzata sul mercato e fornita di un sofisticato impianto di irrigazione automatizzato. Il 43enne è stato arrestato e portato in caserma in attesa del rito direttissimo.

Lo spacciatore seguito fino al parco

Il terzo a finire in manette è stato un 31enne senza fissa dimora e con precedenti, notato da una pattuglia del Comando Piazza Venezia mentre si aggirava con fare sospetto nella zona di largo Gaetana Agnesi. I militari hanno quindi deciso di seguire i suoi spostamenti, fino ad arrivare all’imbocco del parco di Colle Oppio.

Qui il 31enne è stato visto mentre cedeva un involucro con due grammi di hashish a un cliente. A quel punto è scattato il controllo degli uomini dell’Arma, che hanno trovato lo spacciatore in possesso di altre dosi di hashish e di denaro, ritenuto provento dell’attività illecita.

Per il 31enne è infine scattato l’arresto ed è ora trattenuto in caserma in attesa che si celebri il processo per direttissima. L’acquirente è stato invece segnalato in Prefettura e alle autorità competenti come assuntore di sostanze stupefacenti.

Spintona i carabinieri durante il controllo

Infine, il Nucleo Radiomobile capitolino ha arrestato due cittadini di 31 e 37 anni, entrambi senza fissa dimora, individuati dagli agenti in un insediamento di piazza Pio Pecchiai, in zona Gordiani, mentre stavano confezionando degli ovuli con dell’eroina.

Nel corso della stessa attività è stato anche denunciato a piede libero anche un uomo di 36 anni sorpreso con una dose di cocaina. Durante i controlli, quest’ultimo ha spintonato i carabinieri e, per questo, oltre all’accusa di detenzione ai fini di spaccio dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.