Concorso alla Fiera di Roma
Concorso alla Fiera di Roma

Roma, 25 giugno 2021 - Si infiamma la polemica politica sul 'concorsone' annullato questa mattina per un errore nella formulazione del test. Da sinistra a destra, si susseguono le critiche all’amministrazione comunale capitolina per il pasticcio: “Basta, Roma non merita questo”, “Raggi non ne azzecca una”, “Raggi continua a fare gaffe”, hanno commentato rispettivamente il candidato sindaco del centrosinistra Roberto Gualtieri, la deputata del Partito democratico Patrizia Prestipino e Andrea De Priamo, capogruppo in Campidoglio di Fratelli d’Italia.

È arrivata invece a sorpresa la difesa all'amministrazione Raggi del candidato sindaco Carlo Calenda: "Il #concorsone è stato un disastro. Ma per una volta non c'entra né Roma, né la Sindaca. Tutta la gestione è affidata al Formez PA, che si occupa di quasi tutti i nuovi concorsi digitali, anche quelli dei Ministeri", ha spiegato Calenda in un Tweet.

Annullata una sessione del concorsone

Era stato proprio De Priamo ad annunciare cosa è accaduto questa mattina: il concorso per funzionari amministrativi bandito dal Comune di Roma, con 1500 partecipanti provenienti da tutta Italia è stato annullato "poiché durante l'esame un candidato si sarebbe accorto che nel formulario una domanda aveva due risposte uguali”.

Il politico di Fratelli d’Italia ha annunciato che presenterà un’interrogazione in Campidoglio: “Quanto accaduto oggi durante la prova del ‘concorsone’ è da ritenersi molto grave, la sindaca Raggi continua a fare gaffe in piena campagna elettorale”, ha concluso.

Critiche dal Partito democratico

Immediate le critiche anche dal centrosinistra. Il candidato del Partito democratico alla carica di sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, su Twitter ha commentato: "Caos al concorsone del Campidoglio: oltre 1500 persone arrivate da tutta Italia costrette ad andarsene senza sapere se e quando si terrà nuovamente la prova, per un errore nel test. Tutto non funziona, affinché tutto continui a non funzionare. Basta. Roma non merita questo”.

"La sindaca uscente Raggi non ne azzecca nemmeno una!”, ha dichiarato la deputata del Pd eletta nella circoscrizione della Capitale, Patrizia Prestipino: “Persone provenienti da tutta Italia che hanno perso tempo e denaro, a causa della pessima organizzazione per il concorsone al Comune di Roma, a quanto pare fallito". 

Tutto rimandato a luglio

Nel primo pomeriggio, la nota dell'Assessorato al Personale dell’amministrazione capitolina: “La sessione odierna del concorso per Funzionario Amministrativo bandito da Roma Capitale, che si sarebbe dovuta svolgere questa mattina alle ore 8,30 presso la Fiera di Roma, si svolgerà il prossimo 5 luglio 2021”.

“La presidente della Commissione - spiega la nota - ha comunicato che a causa di un problema tecnico la prova di questa mattina è stata annullata e che non è stato possibile rinviarla al pomeriggio "dal momento che alle ore 14,30 erano già convocati oltre 3300 candidati per la prova da Funzionario Assistente Sociale”.

La difesa di Formez Pa

In serata Formez Pa, l'istituto che si occupa delle selezioni ha fornito la sua versione dei fatti un una nota. Dopo che è stato individuato, intorno alle 10.20 l'errore e la presidente ha manifestato l'intenzione di annullare la prova, la responsabile del progetto Formez Pa ha chiesto che "facesse continuare a lavorare i candidati fino al termine della prova, come da prassi, dal momento che ci sarebbe stato sicuramente il tempo e il modo di effettuare ogni verifica sia sul test specifico, sia sul destino dei candidati per i quali questo test avrebbe determinato o meno l'idoneità".

Ma, spiega Formez, questi tentativi "sono stati vani. La presidente, non tenendo conto di quanto rappresentato dal Formez, ha dato l'avviso ai candidati prima di sospensione e poi dell'annullamento della prova. Si è venuta, quindi, a creare una situazione che mai si era verificata nei concorsi gestiti da Formez".