Carlo Calenda
Carlo Calenda

Roma, 6 maggio 2021 - Fa ironia su Twitter Carlo Calenda, leader di Azione e candidato sindaco alle amministrative per la Capitale. Obiettivo dei suoi strali: i media, come si evince dal messaggio postato sul social dell’uccellino blu. “La situazione candidature a Roma è sempre più paradossale. Guido Bertolaso e Nicola Zingaretti che hanno categoricamente smentito la loro disponibilità vengono dati dai giornali come candidati sicuri. I media non tengono in gran conto la loro parola. Intanto Roberto Gualtieri è sparito”, è il commento del politico.

Calenda: “Nella politica italiana si dice una cosa e si fa l’opposto”

L’ex ministro dello Sviluppo Economico, all’epoca dei Governi Renzi e Gentiloni, ha poi rincarato la dose: “In questo fantastico mondo della politica italiana, dove si dice una cosa e si dà per scontato che si farà l'opposto, noi continuiamo a lavorare sulle proposte per la Capitale. A parole i cittadini hanno sempre chiesto questa politica. Vedremo alle elezioni”, ha concluso Calenda con un secondo messaggio. 

L’ultima stoccata: “Facciamo tutti contro la Raggi”

Il candidato sindaco di Azione ha poi scherzato durante la trasmissione ‘Agorà’ di Rai Tre, della quale era ospite, con Massimo Bitonci, esponente della Lega, a proposito della ricerca di un candidato unitario per il centrodestra. “Se vi mancano candidati io sono qua, a destra e a sinistra. Tanto siamo tutti d'accordo che la Raggi ha governato male. Facciamo un tutti contro la Raggi”, ha detto Calenda, prima di specificare che non stava parlando sul serio.