Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

Roma, 10 maggio 2021 - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine dell’inaugurazione del playground di Tiburtino III, ha espresso il suo appoggio alla candidatura di Roberto Gualteri come sindaco della città di Roma per il Pd, partito del quale lo stesso governatore regionale è stato segretario fino a marzo. “Gualtieri è una candidatura forte e credibile, e la sua scelta di candidarsi aiuterà questo progetto di una rinascita”, ha detto.

“Roma sempre in emergenza”

Zingaretti, che fino a qualche giorno fa era stato uno dei nomi che si pensava potessero entrare in lizza alle primarie dei Democratici come candidato sindaco della Capitale, ha sottolineato che "Roma non può continuare a vivere solo di emergenze: emergenza rifiuti, emergenza trasporti, emergenza lavoro, emergenza buche, emergenza periferie. Anche emergenza disuguaglianze perché in questi anni sono cresciute in maniera intollerabile le ingiustizie. Le persone sono stremate e non ne possono più perché i problemi vengono addirittura ignorati”, e ha puntato il dito contro l’amministrazione attuale, guidata dalla sindaca Virginia Raggi.

“Bisogna voltare pagina”

Il presidente della Giunta regionale ha aggiunto che gli attuali vertici cittadini “hanno privato Roma di un'idea di futuro, non è normale” e per questo auspica un cambiamento. “Bisogna e si può voltare pagina - ha detto -. Ridare a Roma il ruolo che le spetta nel mondo e ridare tranquillità e felicità ai cittadini. Solo l'alleanza del centrosinistra può garantire questo e riaccendere la speranza. A Roma l'alleanza c'è e chi se ne tira fuori sbaglia. Bisogna prima di tutto pensare a Roma e non a se stessi". 

L’ex segretario del Pd, al margine dell’inaugurazione che ha anche visto l’intitolazione di un parco e di un murales all’attrice Anna Magnani, ha concluso augurandosi che le primarie del Pd possano diventare “una grande opportunità di mobilitazione popolare. Ci sono tante persone autorevoli e radicate che arricchiranno il confronto".