Un banchetto delle primarie del Centro-sinistra in via di Donna Olimpia a Roma
Un banchetto delle primarie del Centro-sinistra in via di Donna Olimpia a Roma

Roma, 20 Giugno 2021 – Oggi a Roma si vota per le primarie del centrosinistra con l’obiettivo di eleggere il candidato sindaco che poi concorrerà per la carica di primo cittadino della Capitale. Sono sette i nomi in lista, cinque uomini e due donne: si tratta, in ordine alfabetico per cognome, di Imma Battaglia, Giovanni Caudo, Paolo Ciani, Stefano Fassina, Cristina Grancio, Roberto Gualtieri e Tobia Zevi.

I 187 gazebo allestiti in città sono attivi - e lo saranno all’aperto per cercare di limitare la diffusione del contagio da Covid-19 - dalle 8 della mattina fino alle 21 di questa sera. Possono votare tutti i cittadini residenti a Roma, a patto che abbiano compiuto almeno 16 anni. È previsto anche il voto telematico, online, dopo aver completato però una procedura di pre-registrazione. Necessario per votare un versamento di 2 euro. Ecco, di seguito, chi sono nel dettaglio i sette candidati.

Imma Battaglia

Imma Battaglia è l’attivista e leader storica del movimento Lgbtq in Italia, nonchè la candidata di Liberare Roma, movimento "civico ed ecologista". È stata già consigliera comunale dal 2013 al 2016.

Giovanni Caudo

Giovanni Caudo è professore di Urbanistica all'Università Roma Tre. Ha già ricoperto l’incarico di assessore capitolino all'Urbanistica durante l’amministrazione di Ignazio Marino. Attualmente è presidente del III Municipio.

Paolo Ciani

Consulente del Presidente della Commissione Sanità e Affari Sociali presso la Camera dei Deputati tra il 2014 e il 2017, Paolo Ciani nel 2018 è stato eletto consigliere regionale del Lazio nella lista di Democrazia Solidale – Demos. Fa parte della comunità di Sant’Egidio da quando aveva 14 anni.

Stefano Fassina

Capogruppo e consigliere capitolino di ‘Sinistra per Roma’, Stefano Fassina è invece l nome scelto da Liberi e Uguali. Ha lavorato al Fondo Monetario Internazionale dal 2000 al 2005. Nel 2009 è stato responsabile nazionale Economia e Lavoro per il Pd, prima del suo addio al partito nel 2015.

Cristina Grancio

La candidata sindaco del Partito socialista italiano è Cristina Grancio che in realtà è un ex Movimento 5 stelle. Fu eletta infatti in consiglio comunale con i pentastellati, ma poi fu espulsa dopo aver espresso il suo dissenso riguardo al progetto per il nuovo stadio della Roma.

Roberto Gualtieri

Roberto Gualtieri è il candidato del Partito Democratico, ex ministro dell’Economia durante il governo Conte II, è stato anche europarlamentare dal 2009 al 2014. Sembra essere il nome più forte.

Tobia Zevi

Responsabile del Programma sulle Global Cities presso l’Istituto di Studi di Politica Internazionale (ISPI), Tobia Zevi è anche presidente e fondatore dell'associazione di cultura ebraica Hans Jonas. Ha diversi incarichi presso il ministero degli Esteri, la presidenza del Consiglio e la Provincia di Roma.

Letta: "Buon voto a tutti"

Enrico Letta, segretario del Pd, ha pubblicato sul suo profilo Twitter un messaggio di auguri a tutti quei residenti che oggi voteranno per le primarie a Roma, ma anche a Bologna: "Oggi buon voto ai cittadini di Bologna e Roma che scelgono la partecipazione e le primarie. E un grande grazie ai tanti volontari che stanno rendendo possibile questa bella giornata di democrazia", ha scritto.

Casu: "Verso quota 45mila"

Fonti del coordinamento organizzativo delle primarie hanno fatto sapere che alle 13 l’affluenza era di 23mila elettrici ed elettori che si sono recati nei vari gazebo per esprimere una preferenza, mentre alle 19 i votanti erano oltre 37mila. La stima si riferisce alla rilevazione dei presidenti di seggio, mentre si attendono ancora i dati ufficiali.

"Nei 187 punti che sono stati allestiti per le strade della Capitale – si legge nel comunicato del coordinamento – sono state regolarmente avviate le operazioni di voto grazie al lavoro di oltre mille volontarie e volontari. Il voto è aperto anche online per tutte le elettrici e gli elettori che si sono già preregistrati tramite Spid attraverso la piattaforma". Sul sito di ‘Tu, noi, Roma’ è possibile inoltre, digitando il proprio indirizzo, scoprire il proprio gazebo di pertinenza. Le operazioni di scrutinio avranno inizio solo dopo le 21.

In serata, alla chiusura dei seggi, il segretario del Pd di Roma, Andrea Casu, davanti alla sala allestita in via dei Cerchi ha dichiarato che "stiamo ricevendo i risultati, andiamo verso i 45mila partecipanti tra elettori in presenza e online. A breve trasmetteremo i dati, prima inerenti ai candidati sindaco e poi per le presidenze di Municipio".