Roberto Gualtieri
Roberto Gualtieri

Roma, 25 Maggio 2021 – Roberto Gualtieri contro Virginia Raggi. L’ex ministro dell’Economia, ha attaccato senza troppi giri di parole l’attuale prima cittadina della Capitale durante il suo intervento all’assemblea pubblica degli iscritti del Partito Democratico, presso la Città dell’Altra Economia a Testaccio.

Il giudizio dell'attuale amministrazione Raggi è inappellabile perché ha fallito e tradito le promesse di cambiamento fatte 5 anni fa ai romani - ha detto -. Siamo in una situazione particolare e noi da qui insieme lanciamo la sfida più importante dei dem di Roma: la sfida per la salvezza e il rilancio della Capitale, che vive da anni un declino tragico. Un bilancio davvero fallimentare e oggi mentre la città cade a pezzi, per l'incuria di queste anni che inghiotte le macchine come oggi a Torpignattara, la sindaca fa la romanella elettorale ma fino ad ora non si è mai occupata della città”.

Raggi vuole Expo 2030? Ma se ha regalato le Olimpiadi”

Virginia Raggi ha annunciato che cercherà di far ospitare la rassegna Expo del 2030 a Roma. Gualtieri ha risposto a tono: “La sindaca ha regalato le Olimpiadi a Parigi. Ora butta la palla in tribuna e parla di Expo 2030. Ma sappia che se sarà percorribile questa strada la percorreranno”, ha dichiarato soffermandosi poi anche sul tema, e la relativa inchiesta, nata in seguito alla costruzione del nuovo stadio della Roma: “L'intera vicenda è un altro drammatico fallimento della giunta Raggi. Sarà un dossier che studieremo con attenzione”.

Non usi i soldi pubblici per la campagna elettorale”

L’ex ministro dell’Economia ha poi ammonito: “Sarà una campagna all'insegna del rispetto e dell'ascolto. Sento tutto l'onore e la responsabilità che mi state affidando, fare il sindaco di Roma sarà un compito duro. Ma chiediamo rispetto per i romani e le romane e di non usare i soldi pubblici per pagare la comunicazione elettorale della sindaca. Il Campidoglio non usi soldi pubblici per finanziare la campagna elettorale di Raggi”.

Non solo Raggi comunque, qualche parola al veleno anche per il centrodestra: “Sui nomi che stanno circolando per il candidato sindaco del centrodestra attendo di conoscere il candidato o la candidata, come tutti. Notiamo una certa difficoltà della destra a proporre nomi nuovi, pesa naturalmente e i romani lo ricordano bene il drammatico fallimento dell'esperienza Alemanno”, ha concluso.