Il Campidoglio, sede del municipio di Roma
Il Campidoglio, sede del municipio di Roma

Roma, 1 giugno 2021 – L’avvocato Enrico Michetti o la giudice Simonetta Matone. Sono questi i nomi dei due papabili candidati sindaco del centrodestra per le elezioni comunali di Roma del prossimo autunno. La conferma è arrivata questa sera al termine del vertice della coalizione.

Ad annunciarlo è stato il deputato Vittorio Sgarbi che, uscendo dall’incontro, ai cronisti ha dichiarato: “Non si chiude su nessun politico e vanno al ‘ballottaggio’ come possibili candidati Matone e Michetti che saranno sondati. Martedì si dovrebbe chiudere”.

Fonti Lega: “Non è il momento di impuntarsi”

Dal canto suo, invece, la Lega “si è messa a disposizione togliendosi ogni maglietta, ogni appartenenza per lavorare insieme e ci auguriamo che tutti facciano lo stesso – riferiscono fonti del Carroccio riportate dall’Ansa –. Non è il momento di impuntarsi, ma di esaminare in modo responsabile le soluzioni migliori per arrivare alla vittoria”.

Le parole di Toti e Lupi dopo il vertice

Già prima dell’inizio del vertice, comunque, era chiaro che il centrodestra puntasse più su dei candidati civici che politici. È così è stato, come ha confermato anche Giovanni Toti, di Coraggio Italia. “Abbiamo analizzato e ristretto molto le candidature sul tavolo. Noi abbiamo detto che preferiamo candidati civici e anche gli altri sono sulla stessa linea”.

“Salvini si è riservato di fare altri incontri nella settimana. Mi sembra che a breve si chiuderà su Roma, Milano e mi auguro anche per Bologna – ha aggiunto –. Tutti concordano che un candidato civico in città difficili possa avere più possibilità al ballottaggio di sfondare sul fronte opposto, non è un giudizio di valore sui singoli che sono assolutamente stimabili”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Maurizio Lupi di Noi con l’Italia. “È un lavoro comune, il centrodestra è unito e compatto e non ha bisogno di fare le primarie. Stiamo arrivando al dunque e credo che nei prossimi giorni ci sarà la proposta definitiva. Sono molto ottimista”.

Centrosinistra, la ‘carica dei 46’ per i Municipi

Intanto, sul fronte del centrosinistra, oggi il segretario del Partito Democratico di Roma, Andrea Casu, ha inviato, a tutti i componenti del comitato promotore della coalizione, la lista dei 46 candidati alle primarie per la scelta dei presidenti dei Municipi capitolini.

Tutti i nomi dei candidati alle primarie

Nel I Municipio i candidati saranno: Lorenza Bonaccorsi, Matteo Costantini e Raffaele Pulika Calzini. Nel II si convergerà sulla candidatura della presidente uscente Francesca Del Bello. Nel III i candidati ufficiali saranno: Marina D'Ortensio, Paolo Marchionne, Francesco Pieroni e Angela Silvestrini. Nel IV Municipio: Carla Corciulo, Paolo De Paolis, Federico Proietti e Massimiano Umberti.

Nel V si ‘sfideranno’: Mauro Caliste, Maurizio Mattana, Francesco Sirleto, Francesco Tieri e Stefano Veglianti. Nel VI Municipio: Fabrizio Compagnone, Amedeo Pebie e Alessandra Laterza. Al VII i candidati saranno: Francesco Laddaga, Sandro Luparelli e Carlo Mazzei. Nel IX Municipio: Paolo Barros, Titti Di Salvo, Laura Giovannercole e Alessandro Lepidini.

Al X Municipio: Antonio Caliendo, Mario Falconi e Franco De Donno. Nel XI: Gianluca Lanzi e Daniela Marianello. Nel XII Municipio: Marco Donati, Gioia Farnocchia, Fabio Magrini, Marco Miccoli ed Elio Tomassetti. All’XIII sarà corsa tra: Roberto Fera, Sabrina Giuseppetti, Matteo Manenti e Arianna Ugolini. Nel XIV gli ‘sfidanti’ saranno: Ileana Argentin, Marco Della Porta e Massimo Moretti. Infine, al XV: Luigina Chirizzi, Tatiana Marchisio e Daniele Torquati.