Pippo Franco
Pippo Franco

Roma, 28 agosto 2021 – Ci sarà anche l’attore romano Pippo Franco al fianco di Enrico Michetti, candidato sindaco di Roma del centrodestra, l’avvocato di Fratelli d’Italia. In coalizione anche una lista civica che porta il suo nome, tra i nomi di spicco l’ex mattatore del Bagaglino. “Conoscevo Michetti – racconta il comico romano – abbiamo degli amici in comune e ci siamo visti di recente, proprio in merito al fatto della decisione della sua candidatura a sindaco di Roma. Inizialmente stavo in platea, riguardo a queste realtà. Così abbiamo ripreso a parlare della visione artistica della vita, dell'arte intesa in senso ampio. Ne abbiamo parlato e alla fine lui mi ha chiesto di partecipare e di sostenerlo con questa lista”.

Comunali Roma 2021, le priorità di Michetti: “Sicurezza, decoro e trasporti”

La “Lista Civica Michetti Sindaco” ha chiuso le candidature in questi giorni, oltre all'attore Pippo Franco, saranno candidati, tra gli altri, il superpoliziotto Antonio Del Greco, direttore operativo dell’Italpol; Domenico Rossi, generale dell'esercito ed ex sottosegretario alla Difesa; Manuela Villa, la cantante figlia di Claudio; Paola Bruni, fondatrice di Sportello donna; il manager Antonio De Napoli; l’ex calciatore della Roma, Antonio Di Carlo; l'avvocato Francesco Innocenti, responsabile del portale legale Sdebito; Giancarlo De Vincentiis, primario otorino al Bambino Gesù Palidoro.

Pippo Franco: “Viglio essere utile all’arte”

Il comico romano potrebbe essere nella rosa della squadra che, in caso di vittoria, affiancherà Michetti in giunta. La delega più papabile per Pippo Franco è la cultura, anche se al momento il comico sembra smentire le voci che circolano su un suo probabile ruolo da protagonista in un eventuale esecutivo del centrodestra. “Io ho accolto il suo invito – sottolinea Pippo Franco – proprio per poter essere utile all'arte, settore dimenticato nella Capitale. Ho una visione ampia di quello che si può fare, nella mia vita non sono stato solo attore, ma anche pittore, scrittore, ho lavorato molto con il teatro, è un mondo che mi appartiene e che conosco bene”, dice Pippo Franco. E prosegue: “Mi interessa promulgare una visione artistica della vita, perché ormai sembra fatta solo di aperitivi e aprire agli artisti al di là del colore politico”.

Roma, i quattro canditati sindaco a Draghi: “La Capitale ospiti Expo 2030”

L’ex protagonista del Bagaglino, sottolinea che si tratta della sua “prima esperienza politica, ma può darsi che sia anche l'unica” e dice di non aspirare a diventare assessore alla cultura. “Non prevedo un ruolo, posso anche collaborare, l'importante è essere preparati. Bisogna andare incontro alle persone creative, aprire le porte agli artisti indipendentemente dal loro colore politico. Bocca cucita su chi ha votato alle scorse elezioni: “Non risponderò mai, è una domanda troppo intima”.