Vaccino Pfizer BioNTech (Ansa)
Vaccino Pfizer BioNTech (Ansa)

Roma, 30 luglio 2021 – Sono 845 i nuovi casi di Covid scoperti nelle ultime ore nel Lazio, quattro i decessi riferiti a recuperi di notifiche arrivate nelle anagrafi nei giorni scorsi. Inizia così il bollettino di oggi, che conferma il trend di crescita dei contagi con un nuovo aumento di 65 casi rispetto a ieri. La maggior parte dei nuovi pazienti si trova nella zona della Città metropolitana di Roma, in isolamento o in ospedale, sono infatti 706 i casi emersi nel territorio di competenza delle Asl romane.

I nuovi casi sono stati riscontrati dall'analisi di quasi 11mila tamponi molecolari in tutto il Lazio (-911) e oltre 19mila antigenici per un totale di oltre 30mila test. I ricoverati sono 290, 17 in più di ieri, mentre i pazienti che si trovano nelle terapie intensive sono 44, 5 in più, e i guariti sono 211. “Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7,9% - spiega l'assessore regionale alla Sanità, Alessio d'Amato - ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,8%. I casi a Roma città sono a quota 480, nelle province se ne registrano 139”.

Vaccini, entro fine luglio seconda dose al 70% degli adulti

Il Lazio "è la prima Regione in Italia ad essere in linea con le indicazioni del presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, relativamente alla soglia del 70% di adulti con iter vaccinale completato entro fine luglio", conferma D'Amato.

Spallanzani: ricoveri in aumento

Sono 45 (+ 4 rispetto a ieri) i pazienti ricoverati presso l'Istituto di malattie infettive Lazzaro Spallanzani perchè trovati positivi al Covid, di cui 6 in terapia intensiva. Lo comunica la struttura nel consueto bollettino, che fa presente: "nove pazienti sono in via di dimissione". Le persone dimesse, perché trasferiti a domicilio o presso altre strutture, sono ad oggi 2902 (+ 3 rispetto a ieri).